Se sei atterrato in questa pagina è perchè stai cercando in qualche modo di capire, scartabellando i vari materiali sul web, come creare un blog. Ebbene, sei nel posto giusto: benvenuto nella nostra guida per principianti su come creare un blog gratis ( o quasi ) dalle fondamenta. 

Ti guideremo attraverso undici passaggi facili da seguire, dalla valutazione delle varie opzioni alla creazione di un blog visivamente e tecnicamente eccezionale alla pubblicazione del tuo primo post .

Strada facendo, ti forniremo tutte le informazioni necessarie su come aprire un blog, come la scelta del giusto provider web e se utilizzare o meno WordPress come piattaforma.

Iniziamo!

Sommario visualizza

Come creare un blog oggi in 11 passaggi

Migliaia di nuovi blog vengono creati ogni giorno da aspiranti blogger e persone che desiderano un luogo in cui condividere i propri pensieri online. Eppure pochi di questi blog vengono attivamente aggiornati i mesi successivi e ancora meno continuano ad avere successo.

Ci sono diverse ragioni per questo.

Molti blogger hanno un’idea non realistica di ciò che serve per creare un blog di successo. Puoi osservare un blog popolare e pensare “Posso farlo!” … e puoi farlo. Tuttavia, devi capire che ci vuole molto lavoro per sviluppare un blog al punto da riuscire.

Potrebbero essere necessari diversi mesi ed aggiornamenti al tuo blog prima di ottenere un ritorno finanziario e ancor di più prima che generi un reddito fisso. Non fare l’errore di pensare che il tuo blog avrà subito successo. Puoi passare anche diverse ore a scrivere un articolo che non riceverà visualizzazioni, commenti o condivisioni. Ciò sarà vero per la maggior parte dei tuoi articoli fino a quando non avrai stabilito un pubblico.

Pertanto, dovrai essere completamente concentrato sul tuo blog per renderlo un successo. Dovrai fare anche dei sacrifici nella tua vita se vuoi avere un blog di successo. Preparati a lavorare sul tuo blog quando preferisci guardare la TV andare al cinema o uscire con gli amici.

Se sei disposto a perseverare e lavorare sodo, il tuo blog avrà il successo che merita. Non ne ho dubbi. E mentre sono tante le cose da imparare sul blog, non c’è davvero nessun aspetto della creazione di un blog che sia difficile.

Ho iniziato a utilizzare WordPress per creare siti web nel 2007. Oggi vorrei condividere la mia esperienza e mostrarvi come creare un blog e renderlo di successo.

Alla fine di questo post, avrai scelto una piattaforma per creare il tuo blog, registrato un nome di dominio e acquistato un host web. Avrai anche trovato un tema adatto per creare un blog tutto tuo dove pubblicare i tuoi primi contenuti ed installato i plugin per aggiungere funzionalità.

Se segui questi 11 passaggi, non c’è motivo per cui non dovresti essere in grado di creare un blog online tutto tuo in meno di 30 minuti.

Nessuno di questi passaggi richiede conoscenze tecniche approfondite. Ti mostreremo l’intero processo nel dettaglio regalandoti, alla fine, i nostri migliori consigli su come creare un blog di successo.

1) Scegli la piattaforma adatta per creare un blog

Quando si parla di come aprire un blog, il primo passo che devi fare è scegliere la giusta piattaforma. Per fortuna, esistono molte opzioni da considerare e anche molta concorrenza in questo campo. Tuttavia, per motivi che tratteremo tra un secondo, WordPress è la nostra scelta primaria che ti permette di creare un blog gratis.

Il CMS WordPress è utilizzato da circa il 26 percento dei siti web ed è anche la piattaforma scelta da aziende come The New Yorker e Sony Music. Quindi, se deciderai di creare un blog gratis utilizzando WordPress, sarai in ottima compagnia e partirai con il piede giusto.

Come creare un blog : i vantaggi dell’utilizzo di WordPress

Ancora più importante, WordPress è ottimizzato SEO, semplice da usare, altamente personalizzabile e facilmente migliorabile attraverso la sua vasta selezione di temi e plugin. Ti aiuteremo a scegliere un tema e, grazie all’abbondanza di temi gratuiti e premium, non dovresti avere problemi a trovare il design perfetto per il tuo blog.

La Homepage italiana di WordPress.org

Un altro vantaggio della scelta di questa piattaforma è che è gratuita. Ci sono, tuttavia, alcuni costi associati all’avvio e alla gestione di un blog, che vedremo in seguito. Se scegli di creare un blog con WordPress hai anche molta libertà su come impostarlo e quali contenuti pubblicare.

Se decidi di espandere il tuo blog non avrai problemi a farlo grazie alla vasta libreria di plugin disponibili per WordPress. Nel web troverai tutorial, guide e consigli su come creare, aprire e gestire un blog con WordPress, quindi sarai sicuro in ogni caso di poter trovare aiuto quando ne avrai bisogno.

Inoltre, questo CMS è altamente scalabile e ciò garantisce che il tuo blog funzioni senza intoppi dal primo al millesimo post e oltre ed è anche molto semplice. Ecco perché affermiamo che puoi aprire un blog gratis in meno di 30 minuti!

Ma per quanto sia semplice iniziare, sapere cosa devi fare e come puoi farlo è molto importante, quindi non perdiamo tempo e vediamo insieme come creare un blog...

Come aprire un blog: WordPress.org vs WordPress.com

Per chiarezza, quando parliamo di scegliere WordPress come piattaforma di blogging, ci riferiamo alla versione self-hosted del software fornita dal sito web WordPress.org , piuttosto che al servizio ospitato disponibile tramite il sito WordPress.com. Questo è l’approccio che raccomando per fare un blog.

Optare per il primo ha diversi vantaggi, come la completa proprietà e la libertà creativa sul tuo blog, oltre a molti altri che non tratterò in questo post.

Che dire delle piattaforme di blogging gratuite?

Come accennato, mentre la piattaforma di blogging WordPress.org è gratuita, devi acquistare un host web per creare e mantenere il tuo blog online. Quindi, perché non scegliere una piattaforma di blogging totalmente gratuita, come Medium o Blogger, per creare un blog gratis?

Il motivo principale per evitare piattaforme gratuite è che limiteranno le possibilità di quello che puoi fare in termini di pubblicazione di contenuti e personalizzazione del design. Sebbene siano piattaforme gratuite, di solito fanno i loro incassi mostrando annunci pubblicitari ai tuoi lettori.

Scegliendo l’opzione self-hosted sei titolare responsabile del tuo blog e dei contenuti e non sei vincolato da termini e servizi di una piattaforma di blogging gratuita. Questo è un aspetto interessante se hai intenzione di monetizzare con il tuo blog in qualche modo, poiché avrai meno regole e meno restrizioni.

Inoltre, anziché essere una piattaforma di blogging commerciale WordPress è un software open source che è curato e gestita da centinaia di utenti di tutto il mondo.

Spero che avrai riconosciuto i vantaggi della scelta di questo CMS come piattaforma di blogging, quindi passiamo allo step successivo nella nostra guida su come creare un blog.

2) Come creare un blog: registra un nome di dominio

Se hai scelto di creare un blog con WordPress seft hosted, il passo successivo è registrare un nome di dominio e scegliere un fornitore di hosting :

  • Dominio : è l’indirizzo permanente del tuo blog. Il mio è creativemotions.it.
  • Hosting : è il motore che alimenta il tuo sito. Anche se non lo “vedi”, ogni singolo sito Internet ha un host che lo alimenta.

Scegliere un nome di dominio per creare il tuo blog

Scegliere un nome di dominio per create il tuo blog gratis

Un nome di dominio è meglio descritto come l’indirizzo del tuo blog o sito web su Internet, come Creativemotions.it. Anche se puoi cambiare il nome di dominio del tuo blog in futuro, non è una decisione che dovresti prendere alla leggera. Cambiare dominio può confondere i tuoi visitatori abituali, ridurre la tua visibilità nei motori di ricerca e annullare qualsiasi link che rimanda al tuo blog.

Trovare un buon nome di dominio può essere una seccatura, ma è una parte essenziale del branding del tuo blog. il .COM rimane la migliore estensione del nome di dominio, ma se trovi un dominio eccezionale che utilizza qualcosa di diverso, può valere la pena optare per quello.

Anche se non hai grandi obiettivi per il tuo blog, vale sicuramente la pena spendere un pò di tempo per valutare e scegliere il nome di dominio. Ti suggerisco di optare per qualcosa di brandable, breve e semplice e la scelta di un’estensione di dominio adatta.

Puoi anche utilizzare generatori di nomi di dominio come Panabee o Wordoid  per aiutarti a trovare un dominio. Prima di registrare un dominio, verifica che i nomi utente degli account social media appropriati siano disponibili per il tuo dominio utilizzando un servizio come KnowEm o BrandChecker .

Registrazione del tuo nome di dominio

Dopo aver deciso un nome di dominio per creare il tuo blog, dovrai registrarlo. Sono due le opzioni principali per farlo: usare un registrar di domini (tipo register.it) o lasciare che l’host web che acquisterai si prenda cura di tutto. Entrambe le opzioni hanno i loro pro e contro.

Per semplificare le cose, la registrazione del nome di dominio tramite l’host web è l’approccio che consigliamo.

3) Come aprire un blog: scegli un host web adatto

Se sei interessato a come aprire un blog performante è importante soffermarti un momento sulla scelta dell’hosting, lo spazio web.

Un host web ti consentirà di installare il CMS WordPress e quindi rendere il tuo blog pubblicamente disponibile a chiunque sia connesso a Internet. La qualità dell’host web determinerà la frequenza con cui il tuo blog è online e la velocità con cui si carica, è fondamentale scegliere il miglior provider.

Il tuo provider sarà il tuo punto di riferimento se qualcosa dovesse andare storto, è importante sceglierne uno con una buona reputazione e un buon servizio clienti.

L’host web consigliato per aprire un blog da autodidatta

Quando si tratta di scegliere un host web per aprire un blog da autodidatta, raccomandiamo Siteground. Questo provider dispone di ottimi piani, ha livelli impressionanti di uptime e tempi di caricamento rapidi per garantire che il tuo blog sia sempre online.

L'hosting web Siteground per aprire un nuovo blog con WordPress

Esistono provider leggermente più economici, come Bluehost o GoDaddy, ma rispetto a SiteGround non sono così veloci o in grado di gestire un numero maggiore di visitatori.

SiteGround è ottimo anche per l’alto livello di assistenza clienti, in particolare per coloro che utilizzano WordPress. Si prendono cura della registrazione del dominio per il tuo blog quando ti iscrivi, per non parlare dell’ installazione del CMS che possono fare al posto tuo. L’hosting di Siteground è scalabile, quindi in grado di gestire il traffico man mano che il tuo pubblico cresce.

Che dire dell’hosting gestito?

Se hai grandi progetti per il tuo blog potresti valutare di investire nell’hosting gestito, anziché nello shared hosting. I costi sono più elevati, ma avrai accesso a server più potenti, tempi di caricamento più rapidi e la possibilità di gestire più visitatori simultanei sul tuo blog.

Tuttavia, per la maggior parte dei lettori che decidono di aprire un blog in maniera autonoma, i piani di SiteGround dovrebbero essere sufficienti.

4) Iscriviti su SiteGround Web Hosting

SiteGround offre diversi piani di web hosting, ma per chi è all’inizio il piano StartUp di livello base è un’opzione di grande valore.

La registrazione è semplice e il prezzo introduttivo significa che pagherai solo 3,95€ al mese per la tua prima fattura. Con le opzioni di fatturazione di 12, 24 e 36 mesi, i risparmi potrebbero essere enormi rispetto al pagamento mensile e all’addebito della commissione standard di 9,95€. Dopo aver fatto clic sul pulsante Inizia, puoi inserire il nome di dominio che desideri utilizzare per il tuo blog e lasciare che SiteGround lo registri per te. Se hai già registrato un nome di dominio, inseriscilo nello stesso campo.

Registrazione Siteground

Nel passaggio successivo è possibile inserire le informazioni personali e i dettagli di pagamento prima di scegliere un data center e un periodo di fatturazione. Scegliendo un data center più vicino alla tua base di pubblico, otterrai tempi di caricamento più rapidi per quei visitatori. Le sedi dei data center di SiteGround attuali includono Chicago (USA), Amsterdam (NL), Singapore (SG) e Londra (Regno Unito).

Dopo aver saldato l’ordine, riceverai un’email da SiteGround con i dettagli del tuo account. Ora sei sulla buona strada per il lancio del tuo blog.

5) Installa la piattaforma di blogging WordPress

Puoi installare WordPress sul tuo spazio web contattando lo staff dell’help desk tramite chat live o telefono e richiedere che questo compito venga svolto da loro. Tuttavia, come vedremo in questa sezione della nostra guida, farlo da soli utilizzando il programma di installazione di SiteGround è molto semplice.

Come installare WordPress su Siteground

Se desideri installare il CMS da solo, accedi alla dashboard del tuo account SiteGround all’indirizzo https://login.siteground.com/

Fai clic sulla scheda My Accounts

L'area account di Siteground

Fai clic sul pulsante rosso Go to cPanel.

Il tasto cPanel

Da cPanel, fai clic sull’opzione di installazione di WordPress.

L'installer WordPRess ci cPanel

Quindi fai clic sul link Installa ora, si avvierà il processo di installazione :

Il pulsante installa ora WordPress di Siteground

Nella schermata successiva, controlla che il nome del tuo dominio sia presente nel menu a discesa Scegli dominio, prima di premere il pulsante Installazione rapida.

Quick installer di Siteground

Dopo aver premuto il pulsante Quick Install, scorri verso il basso, inserisci un nome utente e una password per il tuo blog e fornisci un indirizzo e-mail. Questi dettagli che verranno inviati per un riferimento futuro. Poiché nome utente e password sono i dettagli immessi per accedere allla dashboard, è importante scegliere opzioni incentrate sulla sicurezza difficili da indovinare. Fai clic sul pulsante Installa quando sei pronto.

I dettagli account di Siteground

Una volta completata l’installazione, vedraii dettagli di accesso per creare il tuo blog.

L'installazione di WordPress su Siteground

Il processo di installazione dovrebbe completarsi in pochi minuti.

6) Accedi al tuo nuovo blog

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo nuovo blog, potrai esplorare la dashboard di WordPress.

La dashboard o area di amministrazione di WordPress

Per impostazione predefinita, le nuove installazioni WordPress ospitate su SiteGround hanno attivato l’ultimo tema gratuito e un plugin che aiuterà a migliorare le prestazioni del tuo blog.

7) Trova e installa il tema giusto per fare un blog

E’ il momento di iniziare a pensare al design per creare il tuo blog. Come accennato prima, per impostazione predefinita sul tuo nuovo blog verrà attivato l’ultimo tema WordPress gratuito. Tuttavia, esistono migliaia di temi gratuiti e premium tra cui scegliere per creare un blog.

WordPress viene fornito con una piccola selezione di temi preinstallati

Prima di cercare il tema perfetto, dovresti pensare all’argomento del tuo blog, al tipo di contenuti che pubblicherai e gli elementi di design che vorresti utilizzare. Se vuoi vedere i temi gratuiti disponibili, accedi al tuo blog e visita il pannello Temi facendo clic sul menu Aspetto.

La voce di menu Temi per trovare altri temi WordPress.

Sfoglia i migliori temi gratuiti per creare un blog con WordPress

Facendo clic sul pulsante Aggiungi nuovo tema, potrai sfogliare le migliaia di opzioni gratuite nella directory dei temi ufficiali.

Sfoglia i temi gratuiti di WordPress dalla dashboard del tuo blog.

Questi temi sono stati verificati per garantire che soddisfino le linee guida di base, offrendo tranquillità durante la decisione. Non è consigliabile scaricare temi free da altre fonti, poiché non vengono fornite le stesse garanzie.

Durante la navigazione, è possibile utilizzare la barra degli strumenti per vedere i temi più recenti o più popolari e filtrare la selezione per restringere i risultati.

Utilizza il filtro per trovare i temi per blog che soddisfano le tue esigenze.

Dopo aver applicato i filtri, dovresti avere accesso ad alcuni fantastici temi adatti a creare il tuo blog. Se qualche particolare design attira la tua attenzione, facendo clic sul pulsante Anteprima puoi vedere una preview de tema in modo più dettagliato. Tieni presente che le demo non sono molto stimolanti e spesso non rivelano il pieno potenziale di un tema WordPress.

Puoi visualizzare le demo dei temi di Blog WordPress per vederli in azione.

Se possibile, è buona norma visitare la pagina web creata per il tema dai suoi sviluppatori per avere un’idea migliore di ciò che lo stesso può fare. A volte, un URL per la demo completa viene pubblicato nella descrizione del tema. In alternativa, una rapida ricerca su Google può spesso aiutarti a trovare i siti web per qualsiasi tema WordPress gratuito che ti interessa.

A volte, un collegamento a una demo più utile è incluso nella descrizione del tema.

Una volta trovato un tema gratuito che ti soddisfa, puoi fare clic sul pulsante Installa per applicarlo al tuo blog. A seconda del tema, potrebbe esserci una guida dettagliata per aiutarti a iniziare.

Segui le istruzioni per impostare il tema.

Trova un buon tema a pagamento per aprire un blog

Sebbene siano disponibili migliaia di temi gratuiti, molti blogger scelgono di acquistare un tema premium. Se dai un’occhiata ai temi premium per blog, noterai che c’è spesso un grande miglioramento nella qualità del design e nelle funzionalità rispetto alle opzioni gratuite.

Con un tema premium non solo otterrai di più, ma avrai anche accesso al supporto da parte dello sviluppatore. Avere qualcuno a cui rivolgersi in caso di problemi può giustificare l’investimento da 50 a 100 € per un tema premium.

Prima di acquistare un tema premium, pensa a come intendi utilizzarlo per evitare di finire con uno che ha una demo impressionante ma non corrisponde alle tue esigenze.

Un esempio di tema premium per creare un blog WordPRess

Un’altra possibilità è quella di scegliere un tema freemium. Questo tipo di temi sono disponibili gratuitamente con funzionalità limitate e aggiornamenti premium. Potrai eseguire gli aggiornamenti quando sarai pronto a investire nel tuo blog e sbloccare tutte le funzionalità.

Come creare un blog: installazione di un tema premium

Se opti per un tema premium, il processo di installazione sul tuo blog è leggermente più complicato rispetto all’utilizzo di un tema gratuito dalla directory ufficiale. Innanzitutto, dovrai scaricare il file del tema che ti verrà fornito dopo aver completato l’acquisto.

Quindi, dovrai caricare i file dalla dashboard.

I file dei temi di WordPress possono essere caricati tramite la dashboard.

Per completare il caricamento, accedi alla dashboard, fai clic sul menu Aspetto, quindi sul collegamento Temi. Dopo aver fatto clic sul pulsante Aggiungi nuovo, quindi sul pulsante Carica tema, puoi utilizzare il pulsante Scegli file per trovare il file scaricato dal marketplace dei temi. Istruzioni più dettagliate dovrebbero essere disponibili presso la società da cui hai acquistato il tema.

8) Configura il tuo nuovo blog

Con WordPress attivo e funzionante e un tema installato, è tempo di scorrere alcune delle impostazioni di base .

Innanzitutto, vai alla pagina Impostazioni generali del tuo blog e fai clic sulla voce Generali :

Fai clic sulla voce Generale nel menu Impostazioni per configurare il tuo blog.

In questa pagina puoi inserire il titolo del tuo blog e una breve descrizione. È inoltre possibile modificare il formato di data e ora dalla stessa pagina, se necessario.

Queste sono le impostazioni generali per un blog o sito web WordPress.

Anche la pagina delle impostazioni di lettura merita di essere visitata. Da qui, puoi scegliere se vedere una home page statica o i post del tuo blog più recenti nel front-end del tuo sito. Per impostazione predefinita, quando qualcuno arriva nella home page del tuo sito, vedrà gli ultimi post del blog, con il post più recente per primo.

Per impostazione predefinita, WordPress mostrerà i tuoi ultimi post sulla homepage del tuo blog.

Tuttavia, è possibile vedere una homepage fissa o una pagina di benvenuto. Per fare ciò, crea prima una nuova pagina.

La creazione di una nuova pagina di un blog WordPress è molto semplice.

È quindi possibile modificare le impostazioni di lettura per vedere quella pagina selezionandola dal menu a discesa Homepage. Dovresti anche creare una pagina vuota chiamata Blog, quindi selezionare quella pagina dal menu a discesa Pagina articoli.

Impostazione delle pagine statiche per creare un blog su WordPress

Ciò consentirà ai visitatori di accedere ai tuoi ultimi post sul blog recandosi all’URL appropriato, ad esempio https://wordpress.org/blog/.

Un’altra impostazione da configurare prima di passare alla creazione del tuo primo post sul blog sono le opzioni dei Permalink. Dalla pagina Permalink, situata nel menu Impostazioni, puoi impostare la struttura degli URL per il tuo blog e i suoi post.

Lla voce Permalink nel menu Impostazioni per configurare gli URL del tuo nuovo blog.
L

Le impostazioni dei permalink influiscono sull’indirizzo o sull’URL dei tuoi contenuti.

I permalink di WordPress

9) Personalizza l’aspetto del tuo blog

Un’altra utile funzionalità è lo strumento di personalizzazione di blog e siti web (o customizer). Attraverso questa interfaccia, puoi personalizzare molti aspetti del tuo blog. ma il livello di dipenderà dal tema che hai scelto.

Un tema gratuito può semplicemente permetterti di cambiare alcuni colori sul tuo sito. Diversamente un tema a pagamento altamente personalizzabile ti fornisce il ​​pieno controllo su caratteri, layout, intestazioni, immagini e altri elementi.

A seconda del tema, puoi personalizzare il tuo blog a vari livelli tramite il customizer di WordPress.

Per accedere al Customizer, vai alla dashboard e fai clic su Personalizza dal menu Aspetto.

Il customizer può essere trovato facendo clic sulle opzioni Personalizza del menu Aspetto.

10) Crea il tuo primo post sul blog e le pagine essenziali

E’ il momento di creare il tuo primo post sul blog.

Inizia facendo clic sul pulsante Nuovo sulla barra degli strumenti, quindi su Articolo.

Facendo clic sulla voce di menu Nuovo post si carica l'editor di WordPress.

Dare un titolo al tuo post sul blog e inserire alcuni contenuti sono i requisiti principali per pubblicare un nuovo post.

L'editor di WordPress ti consente di creare post per il tuo blog.

Ogni post dovrebbe avere una delle tue categorie assegnate per aiutare i tuoi lettori a trovare i contenuti correlati.

Anche aggiungere un’immagine in primo piano al tuo post è un’opzione. Questa è l’immagine che i tuoi utenti vedranno come intestazione del tuo post sul blog, sebbene questo dipenda dal tema scelto.

Ogni post del blog può avere la sua immagine in primo piano.

In qualsiasi momento, puoi fare clic sul pulsante Anteprima nell’angolo in alto a destra dello schermo per vedere come apparirà il tuo post quando verrà pubblicato. Quindi, quando sei pronto, puoi fare clic sul pulsante Pubblica per aggiungere il tuo primo post al tuo blog.

Fai clic sul pulsante Anteprima o Pubblica per visualizzare il post del tuo blog.

Ora il tuo blog è attivo ma ci sono ancora alcune cose che devi fare: completare il tuo profilo utente e installare alcuni utili plugin.

Il nome visualizzato può essere configurato tramite la pagina Profilo utente.

11) Aggiungi funzionalità al tuo blog con i plugin

I plugin sono una delle migliori funzionalità di WordPress, ti consentono di aggiungere in modo specifico le funzionalità che desideri a basso costo o addirittura a costo zero.

Quando crei per la prima volta un blog con WordPress, hai la possibilità di scrivere solo post e pagine.

I plugin ti consentono di aggiungere funzionalità più avanzate come:

Se riesci a pensare a una funzionalità per il tuo blog, probabilmente c’è un plugin per integrarla. Questo perché la community dispone di oltre 50.000 plugin gratuiti, oltre a migliaia di plugin premium.

Dove trovare i plugin per il tuo blog

Come per i temi, i plugin di WordPress sono disponibili in due versioni: gratuiti e a pagamento. Inoltre, come per i temi, i plugin gratuiti sono disponibili nel repository dei plugin di WordPress , mentre i plugin a pagamento sono disponibili sul web.

Molti plugin gratuiti elencati nella directory ufficiale dei plugin offrono anche versioni premium con più funzionalità.

Come aprire un blog: installare i plugin

Se vuoi creare un blog con WordPress e aggiungere funzionalità avanzate dovrai installare i plugin.

  • Vai a Plugin → Aggiungi nuovo
  • Se hai scelto un plugin gratuito, cerca il plugin per nome e fai clic su Installa ora.
  • Se hai acquistato un plugin premium, fai clic sul pulsante Carica plugin e carica il file ZIP che hai ricevuto quando hai acquistato il plugin.
installare plugin WordPRess per creare un blog gratis

Assicurati di attivare il plugin dopo averlo installato.

Puoi sempre gestire i tuoi plugin esistenti andando alla scheda Plugin :

Gestione dei plugin di WordPress

Come aprire un blog di successo: i nostri consigli

1. Scegli un argomento che ti appassiona

Molti blogger concentrano il loro primo blog su un argomento a cui non hanno interesse perché credono che li farà guadagnare di più. Questo è un grosso errore.

Devi essere appassionato dell’argomento su cui si concentra il tuo blog. Se apri un blog su qualcosa che non ti interessa, perderai interesse molto rapidamente e smetterai di aggiornarlo. Ciò è vero se stai scrivendo la maggior parte dei contenuti per il tuo blog.

Pensa ai blog che sei solito leggi. Questo ti darà un’idea dell’argomento su cui dovresti concentrarti. 

In breve: segui la tua passione.

2. Velocizza il tuo blog

Un design del blog a caricamento lento scoraggerà i lettori e aumenterà la probabilità che escano prima ancora che la pagina venga caricata. È quindi fondamentale ottimizzare il tuo blog in modo che le pagine vengano caricate rapidamente. I motori di ricerca prediligono i siti web veloci, ottimizzare il tuo blog ti aiuterà a ricevere più traffico organico.

Esistono diversi modi in cui puoi velocizzare il tuo blog:

  • Scegli un host web con tempi di risposta rapidi
  • Ottimizza le tue immagini
  • Rimuovi eventuali plugin che influiscono sulle prestazioni
  • Riduci il numero di revisioni dei post salvate
  • Utilizza un plugin di cache come WP Rocket
  • Utilizza una rete di distribuzione dei contenuti (CDN)

Per maggiori informazioni su come ottimizzare WordPress, puoi leggere questo articolo.

3. Ottimizza il tuo blog per i motori di ricerca

La versione base di WordPress ha alcune buone funzionalità SEO come la possibilità di usare permalink piuttosto utili e l’opzione per cambiare lo slug delle pagine.

Consiglio comunque di installare un plugin SEO come Yoast SEO o Rank Math . Anche l’aggiunta di una Sitemap aiuterà i motori di ricerca a indicizzare i tuoi contenuti per posizionare i tuoi articoli su Google.

Una grande percentuale del tuo traffico verrà dai motori di ricerca, quindi ottimizzare il tuo blog da questo punto di vista dovrebbe essere una priorità.

4. Scrivi contenuti superlativi

Nel 1996, Bill Gates ha pubblicato un articolo intitolato “content is king “. Credeva giustamente che, come la televisione, i soldoni fossero nei contenuti.

I blog vivono e muoiono per il loro contenuto. Se hai deciso di creare un blog di successo dovrai concentrarti sulla pubblicazione di contenuti di alta qualità su base regolare. È quindi nel tuo interesse migliorare il tuo mestiere.

  • Trascorri del tempo migliorando le tue capacità di scrittura
  • Correggi i tuoi articoli per assicurarti che non ci siano errori grammaticali o ortografici
  • Sii onesto nella tua scrittura e dai la tua opinione su questioni a cui tieni
  • Sii originale – Non cercare di imitare qualcun altro e cercare di essere qualcosa che non sei
  • Impara dai migliori: segui gli altri blogger, guarda cosa fanno bene e adattalo al tuo stile di scrittura

La chiave di tutto è dare valore ai lettori. Puoi farlo attraverso recensioni, tutorial, notizie e visualizzazioni. Se puoi aiutare un lettore in qualche modo, te ne sarà grato e più propenso a iscriversi ai tuoi articoli futuri.

Assicurati di mantenere uno standard elevato sul tuo blog. Se un post non è pronto, non pubblicarlo. È sempre meglio tornare a un articolo il giorno seguente e lavorarci ancora un pò.

Dovresti anche dedicare del tempo a scrivere articoli linkbait e articoli di approfondimento. Questi articoli avranno maggiori possibilità di essere condivisi dai visitatori e essere collegati da altri blog.

5. Pubblica articoli su base coerente

I lettori si abituano alla frequenza con cui pubblichi articoli sul tuo blog. È quindi nel tuo interesse scegliere una frequenza di pubblicazione e attenervi ad essa.

Un errore comune che i principianti commettono è quello di pubblicare troppo spesso quando un blog viene lanciato per la prima volta. Il loro entusiasmo per il nuovo blog ha la meglio e pubblicano una o due volte al giorno. In definitiva, può essere difficile mantenere questa frequenza di pubblicazione quando stai anche cercando di promuovere il tuo nuovo blog. La frequenza di pubblicazione e la qualità dei post pubblicati vengono generalmente influenzate da questo.

Piuttosto che pubblicare articoli ogni giorno e non pubblicarne altri articoli per diverse settimane, è meglio attenersi a un piano editoriale che può essere facilmente mantenuto in futuro. Se ritieni di avere troppi articoli in programma per la pubblicazione, potresti aumentare la frequenza di pubblicazione a quattro o cinque volte a settimana.

Sia che pubblichi una volta al giorno o una volta alla settimana, ti consiglio di attenerti alla stessa frequenza di pubblicazione in modo che i lettori si abituino.

6. Sviluppa un seguito sui social media

Dopo i motori di ricerca, i social media saranno probabilmente la tua più grande fonte di traffico. È quindi importante sfruttare i social media sul tuo blog e facilitare ai visitatori la condivisione dei tuoi articoli .

Sono molti i social media disponibili, tuttavia credo che per la maggior parte dei blog i social più rilevanti su cui essere attivi siano Facebook e Instagram. È necessario creare un account e utilizzare un plugin come Auto-Poster dei social network per pubblicare in automatico sui propri account i post del blog più recenti.

Cerca di mostrare i link ai tuoi profili sui social media in modo prominente nella barra laterale per incoraggiare i lettori a seguirti. Se riesci a generare un grande seguito sui social media, sarai in grado di aumentare la condivisione dei tuoi articoli e generare più traffico sul tuo blog.

7. Interagisci con i tuoi lettori

Il blog non è una strada a senso unico. Una parte importante, se hai deciso di creare un blog di successo, è la connessione con i tuoi lettori. Dovresti provare attivamente e coinvolgere i tuoi lettori nei commenti, nei social media, con la tua newsletter e, naturalmente, attraverso la tua scrittura. Puoi anche utilizzare podcast e video per parlare direttamente al tuo pubblico.

Questo ti aiuterà a far crescere un pubblico affezionato che spargerà la voce sul tuo blog. Inoltre, renderà i lettori più sensibili a tutti i prodotti e servizi che promuoverai in futuro.

8. Poniti degli obiettivi e lavora per raggiungerli

Controllare e analizzare le statistiche del tuo blog su base mensile e rivedere il traffico, i lettori, i follower dei social media e le entrate è moto importante.

Poniti un obiettivo ogni mese in modo da avere qualcosa su cui lavorare. Non è sempre importante raggiungere questo obiettivo. Ciò che è importante è esaminare quali aree del tuo blog possono essere migliorate e quindi lavorare per affrontarle.

9. Monetizza il tuo blog

Idealmente, dovresti pianificare come guadagnare con un blog prima che venga lanciato. Questo ti aiuterà a orientare il tuo blog verso il modello di business che stai adottando.

Puoi promuovere subito i prodotti di affiliazione attraverso i tuoi articoli ma la maggior parte delle strategie di monetizzazione dovrebbe essere implementata solo dopo aver stabilito un pubblico. Quando avrai lettori sufficienti, sarai in grado di commercializzare i tuoi prodotti e servizi. Sarai anche in grado di iniziare a guadagnare con recensioni sponsorizzate, post a pagamento, contenuti premium e altro.

Lo spazio banner può essere venduto agli inserzionisti o utilizzato per promuovere i propri prodotti o prodotti affiliati. Fai solo attenzione a non esagerare nel tuo design con la pubblicità in quanto potrebbe allontanare i lettori.

E se non avessi tempo per fare un blog da solo?

Se hai bisogno di creare un blog professionale ma non hai tempo per farlo, nessun problema, possiamo aiutarti noi. Come web agency, creeremo il tuo blog/sito internet (aziendale o personale) in modo che tu non debba toccare nulla. Ci occuperemo di tutto al posto tuo!

Siamo specializzati nella creazione di blog e siti web realizzati su misura, eleganti, efficaci e soprattutto ottimizzati SEO.

Contattaci per ulteriori informazioni o richiedi un preventivo del tutto gratuito ti risponderemo entro 24h.

Pensieri finali

Se hai seguito i passaggi nella nostra guida su come puoi creare un blog, il tuo nuovo blog dovrebbe essere online e disponibile agli internauti!

E prima di andare online, assicurati di dare un’occhiata alla nostra vasta gamma di tutorial e guide .

Buona fortuna e continua ad imparare!