Come modificare i Permalink di WordPress

Pubblicato in data 25 Luglio 2019 Categoria Consigli WordPress, Seo

permalink WordPress

Quando desideri indirizzare gli utenti al tuo sito web, utilizzerai quello che è noto come permalink, un URL composto dal nome di dominio del tuo sito ed uno slug (la parte finale dell’URL, che generalmente descrive il contenuto). Il modo in cui i permalink sono strutturati influenza notevolmente la loro efficacia.

Sebbene i permalink siano “permanenti” per natura, se necessario possono essere modificati. Se eseguito correttamente, questo tipo di modifica può far ottenere importanti vantaggi al sito web, come un’aumento del posizionamento nei motori di ricerca quindi del traffico.

In questo post, parleremo dei permalink WordPress e del loro scopo. Vedremo quindi la struttura dei permalink e mostreremo come modificarli sul back-end di WordPress. Iniziamo!

 

Che cos’è un Permalink?

Un permalink è un “collegamento ipertestuale permanente” a una pagina web specifica. È “permanente” perché il collegamento non è destinato a essere modificato, in quanto ciò creerebbe collegamenti non funzionanti.

La maggior parte dei permalink si presenta così:

https://www.mywebsite.com/blog/post-1

Oltre a indirizzare gli utenti alla pagina web specifica, i permalink dicono anche agli utenti cosa contiene la pagina (ad esempio, un post sul blog).

 

E i Permalink WordPress?

Ogni sistema di gestione dei contenuti (CMS) ha il suo modo di strutturare i permalink, incluso WordPress. Quando ad esempio crei un nuovo post su WordPress, una delle strutture standard permalink è:

http://www.mywebsite.com/2018/02/post-di-esempio

Questo comunica agli utenti che il post è stato creato nel febbraio 2018 e include il nome del contenuto (post-di-esempio).

Una delle grandi cose sull’implementazione dei permalink in WordPress è che hai la possibilità di alterarne la struttura. Nella dashboard di WordPress, seleziona Impostazioni> Permalink e si presenteranno una varietà di strutture diverse :

cos'è un permalink

Sebbene le impostazioni del permalink di WordPress forniscano una varietà di opzioni tra cui scegliere, possono verificarsi frustrazioni se si desidera utilizzare una combinazione diversa. Ad esempio, cosa succede se si desidera includere l’anno in cui il post è stato pubblicato e il nome, ma non il giorno o il mese? Fortunatamente, questo problema può essere risolto con l’uso dei permalink personalizzati di WordPress.

 

Struttura URL / Permalink WordPress personalizzati

Esistono due modi per creare permalink personalizzati in WordPress. Il primo modifica la struttura dell’URL, mentre il secondo consente di modificare singole pagine o pubblicare slug URL.

Per modificare la struttura generale, torna a Impostazioni> Permalink. Fai clic sul pulsante di opzione accanto a Struttura personalizzata e seleziona i tag che desideri includere:

struttura personalizzata

Al termine, premi Salva modifiche. Ora tutti i post sul tuo sito WordPress seguiranno questa nuova struttura.

Il processo è semplicissimo anche se desideri modificare URL WordPress (slug) per singoli post e pagine.
Sul backend di WordPress, apri l’editor per la pagina o il post in questione. Sotto il titolo, vedrai anche il suo Permalink:

creare permalink personalizzato WordPress

Fai semplicemente clic su Modifica e cambia la fine dell’URL come preferisci.

Puoi modificare il permalink prima o dopo la pubblicazione del contenuto, ma è altamente raccomandato non modificarlo in seguito a meno che non sia assolutamente necessario. Ciò può comportare errori in tutti gli usi del vecchio URL e per evitarlo dovrai impostare un redirect dell’ URL in questione (vedremo in seguito come procedere).

 

Pagine padre / figlio

Un altro aspetto che può influire sulla struttura dell’URL WordPress sono le pagine padre / figlio perchè seguono una particolare gerarchia sul tuo sito web.

pagine parent-child WordPress

 

Quando visiti una pagina web “normale” o principale, la struttura dell’URL è la seguente:

www.mywebsite.com/pagina-web

Quando invece visiti una pagina figlio, c’è un ulteriore elemento nella struttura dell’URL. Ad esempio:

www.mywebsite.com/pagina-padre/pagina-figlio

Questo è noto come breadcrumb (briciole di pane in italiano) ed aiuta il lettore del blog a capire dove si trova esattamente su un sito web e come tornare a qualsiasi sezione precedente (come la Homepage).

Sebbene sia possibile rimuovere la pagina-padre dall’URL WordPress utilizzando dei plugin, è sempre meglio mantenerlo intatto a beneficio dei tuoi utenti e dei motori di ricerca.

 

In che modo la struttura degli URL influisce sul SEO

Potrebbe sorprendervi apprendere che la struttura dell’URL per ogni pagina e post può influire sul posizionamento dei motori di ricerca dell’intero sito web. Questo perché un permalink SEO (creato strategicamente ed ottimizzato per i motori di ricerca) può aiutare ogni pagina a posizionarsi più in alto nelle pagine dei risultati (SERP).

Puoi anche sostituire un post o il nome di una pagina con una parola chiave che corrisponda al titolo, ai tag e / o al contenuto. Ad esempio, l’URL di un post tipico può essere:

www.mywebsite.com/8-modi-per-iniziare-bene-la-giornata

Sebbene contenga il titolo del post, non si rivolge al tuo pubblico nel modo più efficace possibile. Potresti diversamente utilizzare una keyword a coda lunga (long-tail) associata al contenuto, come ad esempio:

www.mywebsite.com/ottimizza-la-tua-giornata

In breve, dovrai mantenere la struttura del tuo URL il più semplice possibile. ed evitare l’uso di parametri dinamici quando possibile.

 

Redirect URL di WordPress

Come accennato in precedenza, i permalink sono chiamati cosi per la loro natura tipicamente permanente. Tuttavia, non è sempre possibile impedire la modifica dell’URL di una pagina web. Fortunatamente, esiste un modo semplice per risolvere questo problema.

Il redirect di un URL è un processo in cui qualsiasi tentativo di individuare il vecchio URL viene reindirizzato al nuovo indirizzo. Puoi impostare facilmente questi redirect con l’aiuto di vari plugin WordPress come ad esempio quello utilizzato per il nostro sito web, SEO Redirection. Questo strumento utilizza redirect 301 per deviare automaticamente gli utenti da un vecchio URL a uno nuovo garantendo che il traffico del sito web non subisca inflessioni o perdite a causa di collegamenti interrotti.