Il gergo di internet marketing gira attorno a molti acronimi e probabilmente avrai già sentito il termine “SERP” a cui si fa spesso riferimento. Ma ti starai chiedendo: “Cosa sono le SERP e perché sono importanti?”

Una pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) è una pagina generata da un motore di ricerca in risposta a una ricerca o una query dell’utente. Le SERP visualizzano un elenco di risultati o siti rilevanti per la ricerca dell’utente. Anche gli annunci a pagamento, se pertinenti, possono apparire in una SERP.

Se vuoi saperne di più sulle SERP e sulla loro importanza per l’ ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), continua a leggere!

Che cosa sono le SERP?

Cosa hai cercato su Google l’ultima volta? Ti ricordi di aver sfogliato i risultati? Le pagine che contengono tutte le opzioni cliccabili per nuove informazioni sono le pagine dei risultati dei motori di ricerca o SERP.

Ecco una rapida definizione di SERP.

SERP (Search Engine Results Page) sta per pagina dei risultati dei motori di ricerca, ed è la pagina che elenca i risultati ricevuti dopo aver inserito una query nella barra di ricerca di Google o di altri motori di ricerca. I motori di ricerca forniscono un graduatoria di URL relativi alle keyword inserite.

Un esempio di SERP

In che modo i motori di ricerca generano le SERP?

Per ogni frase di parole chiave, le pagine web appropriate contenenti le keyword sono classificate dalla più pertinente alla meno, utilizzando i fattori di posizionamento univoci del motore di ricerca. Google, ad esempio, vanta oltre 200 fattori di posizionamento per il suo algoritmo.

La prima SERP riceve in genere tutta l’attenzione e i clic degli utenti, ma i motori di ricerca possono avere più pagine di risultati.

Le diverse pagine delle SERP di Google

Che tu preferisca Google, Bing o il motore di ricerca Ecosia, in ogni caso si applica l’etichetta “SERP” e in ogni caso dovresti fare in modo che il sito web della tua azienda si trovi in ​​una posizione privilegiata per le parole chiave più utilizzate in modo da attirare lead e clienti.

Tipi di risultati in SERP

Le SERP hanno due categorie principali di risultati, organici e a pagamento, sebbene i risultati di ricerca organici costituiscano la maggior parte della lista.

Esaminiamo le differenze in modo da poter scegliere un approccio efficace.

Risultati organici in SERP

I risultati organici sono gli elenchi di pagine che corrispondono naturalmente ai fattori di qualità, pertinenza e autorità degli algoritmi di un motore di ricerca. Gli algoritmi di posizionamento valutano i contenuti online con una serie di standard.

Il formato si modifica spesso sulle SERP Google, ma i risultati organici basati su testo in genere sono circa dieci posti in prima pagina. L’obiettivo della SEO è quello di ottenere un posto di rilievo nella prima pagina ed evitare di posizionarsi nella seconda o terza, pagine che sono raggiunte da pochi utenti.

Poiché i risultati organici corrispondono al complesso sistema di Google, richiedono sforzi approfonditi per soddisfare gli utenti. Attirare con attenzione l’intento di ricerca dietro le query genera classifiche migliori. L’intento di ricerca – il motivo per cui qualcuno ha cercato determinate parole chiave – generalmente rientra in tre gruppi:

  • Transazionale : l’utente sta pensando o è pronto per l’acquisto (ad esempio “stufa a pellet prezzi”).
  • Informazionale : l’utente sta cercando di conoscere un argomento (ad esempio “stufa a pellet come contarla”).
  • Navigazionale : l’utente desidera raggiungere una destinazione predeterminata o un’informazione (ad es. “Stufa a pellet per 50 mq.”).

Google enfatizza l’esperienza dell’utente e la creazione di contenuti di qualità, quindi pagine accurate orientate all’intento tendono a funzionare bene nella parte organica delle SERP.

Risultati a pagamento in Google SERP

I risultati della ricerca a pagamento in SERP di solito circondano i risultati organici nella parte superiore, laterale e inferiore. Possono seguire la stessa configurazione degli annunci di testo organici con alcune distinzioni, come la scritta “Annuncio” su Google.

Google ADS in SERP

Come si capisce dal nome, questi risultati hanno un costo di visualizzione sui motori di ricerca. Rientrano nelle normali categorie delle strutture pubblicitarie di Internet del costo per mille (CPM) , il che significa che paghi per mille impressioni o pay-per-click (PPC) , che significa che paghi quando qualcuno fa clic sul tuo annuncio.

Anche gli annunci a pagamento basati su immagini possono essere posizionati attorno alle SERP, in particolare per elencare prodotti e opzioni di acquisto.

Google SERP Feature: cosa sono?

La nostra definizione di SERP non sarebbe completa senza una panoramica delle SERP feature (funzionalità SERP).

Nelle SERP, ci sono caratteristiche interessanti che danno risalto ad alcuni risultati. Man mano che Google e altri motori di ricerca si sono sviluppati, hanno aggiunto utili riquadri, elementi visivi e pannelli interattivi ai risultati.

Qualcosa al di fuori della norma nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca è probabilmente una SERP feature. Come gli annunci a pagamento, le SERP feature arricchiscono l’esperienza utente durante il viaggio di ricerca.

Ecco alcuni esempi di SERP feature Google che puoi utilizzare a tuo vantaggio per la SEO:

Rich snippet

I rich snippet fungono da accessori per i risultati di testo esistenti. Utilizzando Schema markup, i rich snippet possono essere recensioni a stelle, ricette e breadcrumbs.

Risultati universali

I risultati universali hanno extra media come immagini e mappe e si presentano attorno ai risultati testuali.

Gli snippet in primo piano appartengono a questa categoria di SERP feature e sono un elemento importante.

Grafico della conoscenza (Knowledge Graph)

E’ un sistema che collega informazioni e di solito appare in un formato scheda o pannello.

un esempio di Grafico della conoscenza (Knowledge Graph)

Google Ads

Google Ads può occupare fino a quattro spazi sopra i risultati organici. Attraverso un sistema di aste, i tuoi annunci differiscono nel posizionamento con altri annunci con targeting per parole chiave in base all’importo massimo dell’offerta, alla pertinenza dell’annuncio e alle percentuali di clic.

Google Shopping

L’area Google shopping in SERP comprende prezzi, nomi di prodotti, nomi di negozi e immagini. È una forma di pubblicità a pagamento che si trova nella parte superiore delle pagine dei risultati di ricerca di Google e indirizza le query transazionali.

Perché le SERP sono importanti per la SEO?

“La posizione è tutto” nel mondo degli affari e questa verità si estende anche alla SEO. La SERP è la proprietà che devi dominare per generare entrate e guadagnare visibilità.

Le SERP sono l’arena in cui la tua strategia SEO si scontra contro quella di altri siti web. È qui che prendi contatto per la prima volta con gli utenti e attiri potenziali clienti sulle tue pagine. È qui che devi affinare il tuo mestiere di ottimizzazione dei motori di ricerca.

1. Aumenta la percentuale di clic con title e meta descrizioni

L’anatomia dei risultati SERP è significativa per la SEO. Quando operi su ciascuna porzione, aumenta la possibilità che gli utenti facciano clic sul tuo risultato anziche su altri. Quindi, quali parti esistono nel risultato medio basato su testo?

I risultati testuali hanno un titolo e una meta descrizione che gli utenti leggono mentre scorrono verso il basso nella SERP. Se i contenuti sono invitanti e utili, gli utenti scelgono quel risultato.

Le varie parti di un risultato

Creare titoli accattivanti con una parola chiave centrale è fondamentale per garantire il successo nella pagina dei risultati dei motori di ricerca. Dettagli di risultati originali e descrittivi migliorano il tuo posizionamento su Google e producono un afflusso di traffico.

2. Aumenta la brand awarness con URL identificabili

Mentre l’URL non è la una delle parti più importanti della SEO, può rafforzare il tuo brand se scegli modelli chiari e leggibili.

Gli URL generati dal computer, ad esempio, con stringhe di numeri e caratteri incomprensibili non distinguono bene le pagine web.

Invece di attenersi a https://esempio.it/folder8992/page177, puoi optare per un URL semplice e informativo come https://esempio.it/blog/i-migliori-plugin-seo.

Sia i nomi di dominio che gli URL di pagina con testo riconoscibile possono distinguere la tua pagina per gli utenti e migliorare la tua campagna SEO .

3. Trova attività commerciali locali in SERP con Google My Business

Partendo dall’intento di ricerca navigazionale, le ricerche locali hanno il potenziale per raccogliere traffico promuovere attività fisiche.

Per la SEO locale, la registrazione a Google My Business può aiutare le persone a trovare il tuo indirizzo, numero di telefono e dettagli dell’attività commerciale durante la ricerca online.

Le schede di Google My Business offrono una comoda risorsa all’interno delle SERP e stabilire la tua presenza nelle SERP può innescare un aumento della brand awarness e delle vendite.

Posizionati ai vertici delle SERP di Google con Creativemotions

È fondamentale capire cosa sono le SERP e perché influenzano i tuoi sforzi SEO. Con una solida conoscenza, puoi scalare le SERP e costruire una strategia produttiva per la tua azienda.

Scegli un’agenzia SEO specializzata per migliorare veramente i tuoi piani di marketing. Creativemotions è una delle principali società SEO guidata dalla passione e dai risultati. 

Vuoi parlare con un esperto dei nostri solidi servizi SEO ? Non vediamo l’ora di incontrarti: contattaci online oggi!