L’obiettivo di questo post è aiutare gli aspiranti utenti a capire cos’è WordPress, come funziona WordPress e per cosa può essere utilizzato.

Se quindi stai cercando una guida a WordPress con lo scopo di capire a cosa serve e quali sono le sue potenzialità, sei nel posto giusto. Troverai tanti link di approfondimento che ti guideranno verso un percorso di studio, se deciderai di proseguire con il tuo progetto WordPress.

Sei pronto a partire? Andiamo!

Cos’è WordPress?

Se cerchi nel web che cos’è WordPress, quasi sicuramente troverai spiegazioni sulla falsariga di:

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti completamente open source ed estremamente funzionale. 

Se hai appena iniziato, termini come open source e content management system non significheranno molto per te.

Quindi, ecco una rassegna molto più adatta ai principianti di cos’è WordPress.

Breve storia di WordPress

Il viaggio di WordPress è iniziato nel 2003 quando due sviluppatori, Matt Mullenweg e Mike Little, hanno iniziato a costruire una nuova piattaforma di blog utilizzando un software fuori produzione chiamato b2 / cafeblog. Poco dopo l’abbandono del progetto, decisero di riprenderlo in mano e continuare lo sviluppo alle proprie condizioni.

La prima versione del software, WordPress 1.0, fu rilasciata nel gennaio 2004. Era molto diverso dal content management system che conosciamo oggi. Tuttavia, aveva già la maggior parte delle funzionalità di base che usiamo ancora oggi, come l’editor di WordPress, un semplice processo di installazione, i permalink personalizzati, un sistema di gestione degli utenti e funzionalità di moderazione dei commenti.

Dal 2004, il CMS WordPress ha subito un’incredibile trasformazione. Oggi il progetto open source è sviluppato, controllato e gestito da una community dedicata di migliaia di membri in tutto il mondo.

WordPress è un CMS in rapida crescita e ogni 2 o 3 mesi viene rilasciata una nuova versione. Ogni versione aggiunge alla piattaforma CMS nuove funzionalità, aggiornamenti di sicurezza e molto altro ancora.

Cos’è un content management system?

Come già accennato, WordPress è un content management system (sistema di gestione dei contenuti o CMS, in breve). Per spiegare che cosa significa, dobbiamo prima spiegare cosa sono i siti web e come funzionano.

Quando si digita l’indirizzo di un sito web (ad esempio, creativemotions.it) in un browser web (come Internet Explorer, Chrome o Safari), il computer si connette (tramite Internet) a un altro computer (chiamato server) e chiede di visualizzare il codice memorizzato su quel computer nella posizione (ovvero l’indirizzo web) che hai specificato. Il browser carica quindi questo codice e mostra la pagina web corrispondente.

Ciò che è importante è come questo codice è stato archiviato in una particolare posizione sul server: qualcuno – o qualcosa – lo ha messo lì. Sono due i modi per farlo:

  • qualcuno ha scritto il codice a mano e lo ha caricato manualmente sul server
  • Utilizzando un Content Management System (CMS). 

Un CMS, quindi, è un software che viene eseguito nel tuo browser e che consente agli utenti non professionisti di archiviare, organizzare e pubblicare facilmente i contenuti web. senza avere alcuna conoscenza di programmazione.

Questo consente al CMS di presentarsi come soluzione per differenziarsi dai siti web con post e pagine statiche.

Come CMS, WordPress scriverà nel suo database MySql – e gestirà – tutto questo codice complicato per te, consentendoti così di pubblicare qualsiasi contenuto senza preoccuparti di ciò che accade in background (cioè sul server).

WordPress, quindi, è un’applicazione (ovvero un software) che permette di creare, modificare e gestire i propri siti web tramite un’interfaccia facile da usare.

Cosa posso fare con WordPress

L’obiettivo di WordPress e dei CMS è di consentire alle persone, indipendentemente da dove siano o chi siano, di pubblicare contenuti online in qualunque forma desiderino.

Vuoi un sito web semplice che mostri una raccolta di post di blog accanto a una sidebar che mostri una biografia dell’autore e alcune immagini del tuo feed Instagram? Nessun problema!

O forse hai bisogno di un negozio di e-commerce all’avanguardia che vende borse artigianali, con una soluzione di pagamento che consenta alle persone di acquistare i tuoi prodotti da qualsiasi parte del mondo? Nessun problema!

O forse vuoi creare un sito web per un’attività basata sui servizi, con un modo per i clienti di effettuare prenotazioni hotel online o ristoranti? Ancora una volta, nessun problema!

Con WordPress, puoi creare ogni tipo di sito internet e soprattutto, ti fornisce i mezzi per farlo da solo, senza dover assumere un web designer professionista – e potenzialmente molto costoso.

Qui sul nostro blog troverai tante guide dedicate ai principianti (ma anche ai più esperti) che ti aiuteranno a capire come si usa WordPress e come compiere i primi passi.

Differenza tra WordPress.org e WordPress.com

WordPress CMS

WordPress è il CMS più conosciuto per creare un blog o un sito internet. Nonostante la sua popolarità però, c’è una domanda ricorrente che i nuovi utenti si fanno spesso: qual è la differenza tra WordPress.com e WordPress.org?

Se cerchi WordPress su Google, troverai due siti WordPress nelle prime due posizioni e se non conosci la piattaforma, potresti non sapere quale dei due visitare.

Anche se il buon senso suggerirebbe che entrambi i siti dovrebbero essere uguali, non lo sono.

In poche parole, la cosa principale che devi sapere quando si parla di WordPress.org vs WordPress.com è che:

  • WordPress.org è un prodotto.
  • WordPress.com è un servizio.

Sebbene tutti e due diano la possibilità de creare un sito web, ognuno lo fa in modo sostanzialmente diverso.

Ragiona in questo modo (e scusa la semplificazione): scegliere WordPress.org è come acquistare un’auto, scegliere WordPress.com è come noleggiare un’auto a lungo termine.

Quando acquisti un’auto, hai tutte le responsabilità che ne derivano come proprietario.

Sarà necessario ad esempio prendersi cura della manutenzione, assicurarsi che funzioni correttamente, cambiare l’olio, accertarsi che sia sicura da guidare e così via.

Quando noleggi un’auto, continui a guidarla ogni giorno, ma tutta la manutenzione è gestita dalla società di noleggio. All’inizio sembra bello, ma questo significa anche che non è possibile modificarla in alcun modo se non dietro l’approvazione della stessa società di noleggio. In sostanza, devi solo guidarla.

Quindi, in breve, se:

  • Vuoi avere il pieno controllo del tuo sito web …
  • Hai bisogno del sito per qualsiasi scopo commerciale ( molto importante!) …
  • Vuoi usare un design personalizzato (o farlo fare da un web designer) …
  • Parole come hosting e nomi di dominio non sembrano spaventose …
  • Vuoi essere in grado di personalizzare liberamente il tuo sito web …

… scegli WordPress.org.

Se invece:

  • Vuoi semplicemente avere rapidamente un sito web e non ti interessano altri aspetti …
  • Sei un principiante, ma vuoi comunque creare un sito web senza l’aiuto di nessuno …
  • Hai bisogno di un sito web per un progetto personale …
  • Non ti dispiace di non avere il pieno controllo del tuo sito …

… scegli WordPress.com.

La homepage di WordPress.com

WordPress: usabilità ed estensibilità

La popolarità di WordPress deriva, in parte, dalla sua semplicità di utilizzo.

Una volta installato (qualcosa che, di per sé, è molto facile da fare), avrai accesso ad un pannello di controllo ( dashboard ) che non è solo progettato magnificamente ma anche molto semplice da usare. Tuttavia, il vero potere di WordPress non è la semplicità di utilizzo – anzi, il suo vero potere non è in realtà al suo interno.

Per quanto possa sembrare contro-intuitivo, il vero potere di WordPress è nella sua incredibile espandibilità. In effetti, WordPress non è limitato e limitato solo alle funzionalità di base ma è un sistema creato per integrare ogni funzionalità aggiuntiva tramite temi e plugin.

Temi WordPress

Come CMS, WordPress ti consentirà di aggiungere o modificare i contenuti del tuo sito web ogni volta che lo desideri. Tuttavia, senza istruzioni dettagliate su come organizzare questi contenuti in una pagina web, non sarà in grado di visualizzarli. Un tema WordPress, quindi, è un’insieme di istruzioni assolutamente necessarie.

Quando lo installi, su WordPress è attivato un tema predefinito: un set molto semplice di istruzioni per visualizzare i tuoi contenuti che ti consente di vedere subito una versione del tuo sito web.

Questo è solo l’inizio, perché separando il contenuto del tuo sito dalle istruzioni su come visualizzarlo (ovvero il tema specifico che stai utilizzando), WordPress ti dice che non importa come scegli di visualizzare il contenuto che stai utilizzando. Finché il tema soddisfa una serie di condizioni necessarie, puoi utilizzare quello che preferisci. 

Naturalmente, puoi creare il tuo tema (o commissionare a una web agency per realizzarne uno per te), ma la cosa bella è che ci sono già decine di migliaia di temi WordPress tra cui scegliere.

Temi WordPress

I temi riguardano la visualizzazione dei contenuti, ma cosa succede desideri più funzionalità rispetto a quelle che WordPress ha di default?

Plugin WordPress

Se stai cercando uno slider, un modulo di contatto o qualcosa di più complicato, come l’aggiunta di funzionalità e-commerce, WordPress ti apre le porte tramite i plugin.

I Plugin

I plugin sono insiemi di istruzioni che definiscono caratteristiche ed estendono le funzionalità del CMS.

Sono essenzialmente file di codice che possono essere caricati sul server tramite la dashboard di amministrazione, ma, come i temi, possono essere utilizzati per fare in modo che WordPress faccia qualsiasi cosa. E, come per i temi, ce ne sono migliaia disponibili.

Per darti un’idea di tutto ciò che puoi fare, dai un’occhiata al nostro post sui migliori plugin WordPress. Come vedrai, le possibilità sono quasi infinite, limitate solo da ciò che altri hanno già creato (e reso disponibile per l’uso.

Più di un semplice software

L’uso diffuso di WordPress ha portato alla creazione un’enorme base di utenti, che, a sua volta, ha portato ad una abbondanza di sviluppatori focalizzati su questo CMS e desiderosi di lasciare il segno.

Questa fiorente comunità in tutto il mondo è molto accogliente e sempre disponibile a dare una mano (abbiamo già menzionato WordPress disponibile in più di 50 lingue diverse?).

Esistono gruppi Facebook, forum, meet-up e più di 100 conferenze chiamate ‘ WordCamps ‘ – per non parlare dei diversi blog incentrati sul CMS. Tutto ciò significa che è facile ottenere il supporto necessario, il che è un vero vantaggio per i nuovi utenti.

WordPress è “Open Source”

Ti starai forse chiedendo chi produce WordPress? Per spiegarlo, dobbiamo prima comprendere il termine open source.

Quando si parla di software, open source ci si riferisce a un tipo di licenza in cui il detentore del copyright fornisce i diritti di studio, modifica e distribuzione del software a chiunque e per qualsiasi scopo ( leggi di più su Wikipedia ).

Ciò significa che nessuno ‘possiede’ veramente questo CMS – che, invece, è sviluppato e gestito da un numero di volontari, molti dei quali sono sponsorizzati per lavorare su WordPress da aziende con interessi acquisiti nel vederlo continuare a crescere.

Inoltre, grazie alla sua natura open source, migliaia di persone vi contribuiscono ogni giorno.

La sua natura open source e il fatto di avere così tanti utenti che lavorano per renderlo migliore, non solo aumenta l’esperienza degli utenti su tutta la linea, ma lo rende anche un software di alta qualità.

Ecco alcuni dei vantaggi che derivano dall’avere una comunità così viva:

  • Ci sono migliaia (se non più) di temi gratuiti tra cui scegliere.
  • Sono disponibili decine di migliaia di plugin gratuiti.
  • C’è un numero sempre più crescente di temi e plugin premium di alta qualità che vantano ogni tipo di funzionalità e ottimo supporto.
  • Vengono rilasciate sempre nuove versioni e nuove funzionalità
  • Ha un forum della comunità particolarmente attivo.
  • E’ disponibile in tutte le principali lingue.

Quanto costa WordPress?

A causa della sua natura open source, WordPress è gratuito.

Tuttavia, ci sono altri costi associati alla creazione di un sito web da considerare prima di iniziare. Quel server che abbiamo menzionato in precedenza, per esempio, deve essere pagato (non tutto, ovviamente, ma dovrai acquistare un pò di spazio).

I servizi che forniscono questo spazio web sono chiamati provider di hosting:..

Allo stesso modo, l’indirizzo del il tuo sito web (o nome di dominio), dovrà essere acquistato, ad un costo che di norma si aggira intorno ai 10 € all’anno.

Alcuni dei migliori provider per acquistare un dominio sono Namecheap e OVH. Meglio ancora, qualunque servizio di hosting WordPress dovessi scegliere dovrebbe essere in grado di fornirti il dominio insieme allo spazio del server necessario.

Puoi scegliere anche di acquistare un nuovo tema premium, che costerà tra 50 e 70 € (di solito un costo una tantum).

Conclusione

Non è esagerato affermare che WordPress è una piattaforma estremamente potente per il lancio di qualsiasi sito web. Può essere utilizzato per realizzare siti web di piccole e grandi dimensioni, è facile da usare e, con la potenza aggiuntiva di temi e plugin, è sicuramente uno dei CMS più flessibili in circolazione. Inoltre, ha una fiorente comunità ed è sia gratuito che open source.

Le tue opzioni sono innumerevoli, è facile iniziare, puoi imparare rapidamente e ricevere aiuto da fonti diverse.

Questa guida WordPress ti ha fatto conoscere le principali caratteristiche del famoso strumento per la creazione di blog e siti web. Ora potrai realizzare il tuo progetto in maniera totalmente autonoma.

Buon lavoro!