Sei amante dei viaggi? Vuoi girare il mondo? Perché non aprire un blog di viaggi per condividere le tue esperienze di travel blogger con gli altri?

Oltre a essere semplicemente divertente scrivere delle proprie esperienze di viaggio, creare un blog sui viaggi potrebbe persino aiutarti a guadagnare abbastanza soldi per finanziare avventure di blogger di viaggi ancora più divertenti.

In questo post, ti forniremo un tutorial passo passo per tutto ciò che devi fare per aprire un blog di viaggi.

Iniziamo.

Le 5 cose di cui avrai bisogno per creare un fantastico blog di viaggi

Oltre alla tua fantastica scrittura e alle tue immagini, queste sono le 5 cose di cui avrai bisogno per il tuo blog sui viaggi.

  • web hosting : è il motore che alimenterà il tuo blog di viaggio e lo renderà disponibile ai visitatori di tutto il mondo.
  • Nome di dominio : l’indirizzo permanente del tuo blog. Ad esempio, il nostro è creativemotions.it.
  • Il software WordPress gratuito : ti consigliamo vivamente di utilizzare WordPress self-hosted , che si trova su wordpress.org ed è diverso da WordPress.com .
  • Un tema WordPress : una volta installato WordPress, il tuo tema gestirà l’aspetto del tuo blog di viaggi.
  • Plugin di WordPress: i plugin ti aiutano ad aggiungere funzionalità al tuo sito web senza richiedere alcuna conoscenza tecnica. Li utilizzerai per aggiungere mappe dei luoghi in cui hai viaggiato, gallerie di viaggio e altro ancora.

Una volta che ti mostreremo come impostare le basi, condivideremo anche alcuni suggerimenti su come creare contenuti, promuoverli e forse anche guadagnare con il tuo blog.

Come realizzare un blog di viaggi: guida passo passo

come aprire un blog di viaggi

Ecco la tua guida passo passo per fare un blog di viaggi e diventare blogger di viaggi.

Passaggio 1: scegli una nicchia

C’è un’ampia scelta di nicchie di blog di viaggi tra cui scegliere: per paese o area specifici, travel blogging zaino in spalla, pubblico mirato, viaggi di lusso, viaggi con bambini o animali domestici e altro ancora. Le tue possibilità di creare un blog di successo sui viaggi aumentano se ti concentri su alcune aree specifiche.

Parti con ciò che ti appassiona di più perché è proprio quello che funzionerà!

Passaggio 2: scegliere il nome di dominio

Il tuo nome di dominio dovrebbe essere semplice e facile da ricordare.

L’utilizzo di un brand nel dominio potrebbe non essere un’opzione se sei appena agli inizi come travel blogger. Quindi, dovresti fare la cosa migliore, selezionare un nome che puoi costruire in un brand. Qualcosa di breve, facile da ricordare e forse un po’ bizzarro. Anche i nomi basati su parole chiave sono buoni, anche se scoprirai che la maggior parte è già utilizzata.

Potresti anche usare il tuo nome se hai intenzione di mantenere uno stile altamente personale in tutto il tuo blog. Oppure puoi utilizzare parte del tuo nome in un brand, ad esempio browntravels.com, come nome del tuo blog.

Passaggio 3: acquista l’hosting e installa WordPress

L’ hosting è importante perché fa si che il tuo sito web si carichi rapidamente e sia sempre disponibile per i tuoi visitatori. Ci sono un sacco di servizi di hosting WordPress di qualità, ma un buon punto di partenza è SiteGround per i seguenti principali motivi:

  • È conveniente
  • Dispone di una procedura guidata che installa WordPress per te
  • Ha un supporto fantastico se hai bisogno di aiuto

Puoi anche scegliere il piano StartUp più economico per iniziare poi scalare ai piani successivi quando il tuo blog di viaggi crescerà. Quindi, devi solo seguire il semplice processo di registrazione.

Una volta registrato, SiteGround configurerà il tuo nome di dominio e installerà WordPress per te… il che significa che avrai ufficialmente un blog di viaggio funzionante!

Se vuoi saperne di più sul questo provider di hosting ed i suoi piani puoi leggere la nostra recensione completa su Siteground.

Passaggio 4: scegli un tema per creare un blog di viaggi

Il tema del tuo blog ne determina l’aspetto. Fortunatamente, troverai una serie di temi gratuiti e premium , molti progettati specificamente per i travel blogger.

Quando scegli un tema esistente per un blog di viaggi, ti verrà immediatamente impostato un layout di bell’aspetto. Per aiutarti a trovare un tema del genere, puoi controllare gli elenchi di Themeforest.

Oltre a questi elenchi, ecco due opzioni specifiche per iniziare:

Tema WordPress per blog di viaggi Soledad

Ad esempio, il tema Soledad ha:

  • Diversi template per blog di viaggi
  • 32 slider in primo piano predefiniti
  • Gallerie di immagini con lightbox
  • Pinterest e Twitter slider widget

Tutte queste funzionalità integrate rendono semplicissimo realizzare un blog di viaggi.

Per installare il tema scelto, visita la dashboard di WordPress e fai clic su Aspetto → Temi → Aggiungi nuovo .

Passaggio 5: installa plugin utili per i blog di viaggi

I plugin di WordPress ti permettono di aggiungere nuove funzionalità al tuo blog di viaggi senza richiedere alcuna conoscenza tecnica da parte tua. Sono una delle cose che rende WordPress così fantastico. E praticamente ogni sito WordPress fa buon uso dei plugin.

Ci sono alcuni plugin indispensabili per tutti i siti, inclusi i blog di viaggio:

Oltre a questi must-have, dovrai installare anche alcuni plugin specifici per un blog di viaggi. Anche se questo può variare a seconda della tua area di interesse, ecco alcune buone idee:

  • Un buon plugin per gallerie fotografiche come NextGEN Gallery per condividere le foto dei tuoi viaggi in una galleria
  • Plugin per l’integrazione con Instagram e Facebook
  • Plugin Slider come Smart Slider 3 per visualizzare incredibili foto a tutta larghezza
  • Un plugin lightbox come Simple Lightbox per consentire ai lettori di visualizzare le tue foto in una lightbox personalizzabile
  • Un plugin di mappe per tracciare luoghi e percorsi è un must quando si desidera fare un blog di viaggi. Aiuta a mantenere i tuoi lettori coinvolti mentre ti sposti da un luogo all’altro. 
  • Plugin come TravelPayouts ti aiutano ad aggiungere funzionalità di prenotazione di viaggi al tuo blog. Aiuta i tuoi visitatori a trovare offerte su voli e hotel in diverse località mentre guadagni una commissione

Leggi anche: 9 plugin WordPress indispensabili per un blog

Passaggio 6: crea e aggiungi contenuti al tuo blog di viaggi

Dopo aver impostato le basi del tuo blog di viaggi, sei pronto per aggiungere i tuoi contenuti come blogger di viaggi. Per scrivere post sul blog in WordPress, vai su Post -> Aggiungi nuovo nella dashboard di WordPress.

Da lì, puoi utilizzare i vari blocchi per inserire ad esempio contenuti multimediali come immagini e video e l’editor di testo o i paragrafi per scrivere e formattare i tuoi contenuti testuali:

come scrivere un post sul blog di viaggii

Passaggio 7: crea il pubblico del tuo blog

Sono diversi i canali che puoi utilizzare per aumentare il traffico del tuo blog .

Con milioni di utenti attivi, i social media possono aiutare i tuoi contenuti a raggiungere il pubblico giusto. L’aggiunta di pulsanti di condivisione sui social media consente ai lettori di condividere facilmente i tuoi contenuti. Instagram e Pinterest sono piattaforme adatte per promuovere il tuo blog e dovrebbero far parte della tua strategia sui social media .

Oltre a ciò, dovresti anche conoscere la SEO e argomenti come la ricerca di parole chiave.

La creazione di un elenco di e-mail è un altro ottimo modo per far crescere un pubblico a lungo termine.

Passaggio 8: come guadagnare come travel blogger

Una volta che inizi a ricevere traffico, ecco alcuni modi per guadagnare con il tuo blog :

  • Affiliate Marketing : puoi avere affiliati per quasi tutto: alloggio, assicurazione, attrezzatura da viaggio, web hosting. Ogni volta che qualcuno clicca su un link che porta all’acquisto di un prodotto di un affiliato, guadagni una (piccola) commissione.
  • Google Adsense : Google genera annunci pertinenti ai viaggi sul tuo blog. Quando i visitatori fanno clic sugli annunci offerti, guadagni entrate
  • Offri contenuti premium : puoi vendere guide digitali per i luoghi che hai visitato per far risparmiare tempo agli altri viaggiatori.
  • Aggiungi un pulsante di donazione : ovviamente, questo può funzionare solo quando hai creato un pubblico dedicato
  • Offri consigli personalizzati : Offri consigli relativi ai viaggi come blogger di viaggi dietro pagamento di una tariffa, oppure offrire visite guidate o personalizzate di luoghi specifici, o curare piani di viaggio
  • Post sponsorizzati : le attività legate ai viaggi potrebbero pagarti per citarli sul tuo blog. Assicurati solo di essere trasparente.
  • Viaggi sponsorizzati: enti del turismo, aziende private o brand possono chiederti di visitare i loro luoghi e scriverne.
  • Workshop : accetta offerte per condurre workshop relativi ai viaggi

Leggi anche: Come aprire un blog di moda: la guida per diventare fashion blogger

Conclusione

Questo conclude la nostra guida. Se sei arrivato fin qui, congratulazioni per aver creato il tuo blog di viaggi!

Buon lavoro.