10 importanti strategie SEO per il tuo blog WordPress

Pubblicato in data 24 Luglio 2019 Categoria Seo

blog wordpress seo

WordPress è diventato di gran lunga il sistema di gestione dei contenuti più popolare al mondo, ma forse non tutti sanno che è stato progettato principalmente come piattaforma di blog. La scrittura SEO è una delle funzioni di base di WordPress, CMS consente anche ai webmaster principianti di lanciare un nuovo blog in modo rapido e senza tanti sforzi.

WordPress attualmente alimenta oltre 75 milioni di blog e tutti stanno cercando di trovare la formula SEO corretta e migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Questo non è un compito facile, ma ci sono molti metodi comprovati che possono aiutarti a migliorare il posizionamento del tuo blog.

Abbiamo selezionato le 10 strategie SEO più importanti per il tuo blog WordPress continua a leggere l’articolo per scoprirle!

 

1. Scopri tutto sul tuo pubblico

Questo può sembrare un consiglio SEO old school, ma in realtà è più rilevante che mai. Nell’era della personalizzazione del marketing, devi solo imparare tutto ciò che c’è da sapere sul tuo pubblico di destinazione.

Non stiamo parlando di caratteristiche demografiche standard come l’età media, il sesso, la posizione e simili. Al contrario, devi approfondire l’argomento e scoprire i principali interessi dei tuoi lettori: i loro argomenti preferiti, i formati dei contenuti, gli stili di scrittura, ecc. Questo è l’unico modo per creare contenuti straordinari e superare nelle SERP i tuoi concorrenti di nicchia.

 

2. Crea contenuti straordinari

Lo sapevi che il 60% dei clic va ai primi tre siti web nei risultati dei motori di ricerca? La potenza della prima pagina nei risultati di Google è così smisurata che devi semplicemente creare contenuti straordinari per guadagnare il tuo posto tra gli articoli più performanti.

Se esegui bene la prima attività e scopri le preferenze del tuo pubblico target, sarà molto più facile creare articoli con un potenziale sufficiente per posizionarti in modo elevato nei motori di ricerca. Fai tutto ciò che serve – mescola formati, scrivi post più lunghi, usa l’umorismo – ma non permettere mai ai tuoi contenuti di essere tutt’altro che perfetti.

 

3. Crea una strategia di keywords perfetta

Le keywords sono componenti essenziali della scrittura sul blog in ottica SEO, il che significa che devi strutturare una strategia di parole chiave perfetta per ogni post. Il nostro suggerimento è di utilizzare contemporaneamente diversi strumenti per la ricerca delle keywords per massimizzare l’effetto del termine di ricerca scelto.

 

4. Attenzione al SEO tecnico

Il SEO tecnico è un altro aspetto a cui devi prestare attenzione. È un processo di ottimizzazione completo, ma le due parti fondamentali sono la responsività mobile e la velocità di caricamento del sito web.

Il primo compito è rendere il tuo blog mobile responsivo (adattabile a tutti i dispositivi) e allo stesso tempo devi aumentare la velocità del tuo blog perché gli utenti si aspettano che si carichi entro due o tre secondi al massimo. È qui che strumenti come Pingdom o GTMetrix possono aiutarti rilevando le carenze e suggerendo modi per migliorare la velocità del tuo sito.

 

5. Ottimizza gli URL

La maggior parte dei blogger non capisce l’importanza dell’estetica dell’URL. Certo, non è un problema di bellezza ma piuttosto un problema pratico perché i crawler dei motori di ricerca riconoscono collegamenti ben strutturati molto più facilmente di quelli con dei caratteri casuali. Ecco la differenza:

https://www.example/ lj4j45 [-0 $ 5ljuh
https://www.example/migliori-strategie-seo

La seconda opzione è decisamente migliore lato SEO. Puoi modificare la struttura degli URL in Impostazioni di WordPress → Permalink.

 

6. Ottimizza per le ricerche locali

Se il tuo blog WordPress ha a che fare con una posizione specifica, dovresti ottimizzarlo per le ricerche “vicino a me”. Questo è importante per i blogger che espandono i loro servizi e forse iniziano persino a vendere beni fisici in un negozio locale. Puoi farlo rapidamente creando un account in Google My Business. Tutto quello che devi fare è aggiungere la descrizione corretta e mantenere aggiornate tutte le informazioni sulla tua attività.

 

7. Usa plugin SEO che automatizzano l’ottimizzazione di pagine e articoli

WordPress è invaso da tutti i tipi di strumenti SEO, quindi hai molte opzioni tra cui scegliere. Tuttavia, riteniamo che alcuni plug-in si distinguano per qualità quindi ti consigliamo di utilizzare uno dei seguenti:

Rank Math
Yoast SEO
SEOPress
All in One SEO Pack

8. Ottimizza per la ricerca vocale

Un rapporto rivela che la metà di tutte le ricerche online sarà basata sulla voce entro il 2020. Sempre più persone si affidano agli assistenti vocali degli smartphone per trovare il contenuto di cui hanno bisogno, quindi è necessario anticipare i tempi ed ottimizzare i blog per la ricerca vocale.

Il modo migliore per farlo è scrivere contenuti altamente informativi che rispondano chiaramente alle domande : chi ha fatto cosa, dove, quando, perché e come? Quasi tutte le ricerche vocali iniziano con una di quelle domande, quindi il contenuto deve essere preciso e adeguato al fine di raggiungere i lettori che usano gli assistenti vocali per cercare nei post sul blog.

 

9. Dedica tempo per gestire al meglio gli account social

Non esiste una correlazione diretta tra le piattaforme social e il ranking dei motori di ricerca, ma dovresti sicuramente gestire al meglio gli account social e provare a rendere popolare il tuo blog WordPress in questo modo. Dopotutto, più follower sui social media porteranno probabilmente a un maggiore traffico sul sito web ed aumenteranno la popolarità del tuo blog in generale. I blogger di successo aggiungono sempre icone di condivisione social ai loro siti web e orientano i lettori a condividere i loro contenuti su Facebook, LinkedIn e altre piattaforme.

 

10. Crea una Sitemap

Proprio come suggerisce la parola, una sitemap rappresenta la mappa del tuo sito web. Dovresti crearne una e pubblicarla sul tuo sito web WordPress. È un prezioso elemento SEO perché consente sia ai lettori che ai crawler dei motori di ricerca di comprendere la struttura del blog ed evitare di perdere tempo prezioso.