Tutto quello che devi sapere sulla ricerca vocale

Pubblicato in data 13 Luglio 2019 Categoria Seo

ricerca vocale google

Ottimizzi la SEO in termini di ricerche vocali? Se non lo fai ancora, allora è il momento di iniziare con l’ottimizzazione della ricerca vocale.

 

La crescente domanda di ricerca vocale

Qualche tempo fa, Google ha affermato che i suoi dispositivi Android elaboravano circa il 20% dei risultati di ricerca sotto forma di ricerche vocali. Oltre a Google, ci sono anche Alexa, Cortana e Siri quindi possiamo concludere che un enorme segmento di utenti si basa sulla ricerca vocale.

È molto importante considerare questo segmento nella tua strategia SEO. La crescente domanda di ricerca vocale ha delle valide motivazioni: in precedenza, le ricerche vocali erano troppo imprecise e la tecnologia non era in grado di comprendere correttamente le voci degli utenti, di conseguenza, la ricerca vocale era inefficiente. Oggi invece la precisione delle ricerche vocali è notevolmente migliorata (uno studio la indica come accurata al 92%).

 

Ottimizzazione della ricerca vocale

C’è un’enorme differenza nelle abitudini dei consumatori quando cercano le query digitate o con le loro ricerche vocali. Ad esempio, se un utente è interessato ad andare in un ristorante a Londra, la sua query digitata sarebbe “i migliori ristoranti di Londra”. Al contrario, lo stesso utente cambierebbe la query vocale in “quali sono i migliori ristoranti a Londra?” Quest’ultima modalità è sicuramente più naturale in quanto contiene il linguaggio umano del mondo reale. Pertanto, l’ottimizzazione della ricerca vocale ruota intorno alle normali parole e le frasi che utilizziamo quotidianamente nei nostri discorsi.

Una delle tecniche per eseguire l’ottimizzazione della ricerca vocale è inserire i contenuti sul tuo sito web sotto forma di domande e risposte. Questo tipo di contenuto segue un tono di conversazione. Le domande in questo tipo di contenuto possono includere quei termini (parole chiave) che vengono utilizzati nel linguaggio naturale. Ad esempio, se offri lo sviluppo di un sito web come servizio, il tuo contenuto di domande e risposte potrebbe includere frasi come “qual è il costo per creare un sito web”, “qual è la migliore società di sviluppo di siti web ad Ancona” o “quanto tempo impiegate a realizzare un sito web?”.

E’ necessario assicurarsi che i crawler siano in grado di accedere facilmente al tuo sito Web e conoscere il tuo brand in modo che le query di ricerca vocali possano posizionarlo. Per fare questo, ci sono diverse soluzioni come l’invio della tua sitemap ai motori di ricerca come Google. Inoltre, puoi sfruttare lo schema markup, i rich snippet, i micro-data e altre strategie simili. Queste “strategie” non fanno altro che comunicare i loro mini codici ai motori di ricerca informandoli sui dettagli del tuo brand.

Se sai poco o niente riguardo ai dati strutturati, puoi utilizzare questo strumento fornito gratuitamente da Google che può aiutarti ad osservare i vari tipi di contenuti da contrassegnare, ti guida attraverso l’intera procedura e garantisce che l’HTML sia correttamente specificato sul tuo sito web.

Ti interessa l’ottimizzazione della ricerca vocale? Contattaci, possiamo aiutarti a ottimizzare il tuo sito Web e assicurarci che si posizioni bene in risposta alle domande vocali.