Creare un sito web di successo di cui essere orgogliosi non è un’impresa da poco. Che si tratti di un blog, di un sito di lead generation o di un negozio di e-commerce, ci vorranno tempo e impegno per portarlo ad alti livelli. Inoltre, non andrai molto lontano senza una corretta manutenzione di WordPress.

L’esecuzione di attività di manutenzione regolari è una componente cruciale per gestire qualsiasi sito di successo. Essere diligenti nello sviluppare e seguire un piano può aiutarti a evitare problemi più significativi lungo il tragitto.

In questo post, discuteremo del motivo per cui la manutenzione del sito web è essenziale. Quindi condivideremo tre suggerimenti su come sviluppare un solido piano di manutenzione per il tuo sito web WordPress.

Iniziamo!

Perché la manutenzione del sito web è importante

WordPress cambia e migliora continuamente. L’esecuzione di una manutenzione regolare sul tuo sito web ti aiuta a garantire che rimanga aggiornato e funzioni senza problemi in ogni momento.

Le attività di manutenzione ti danno la possibilità di avere una panoramica del tuo sito. È possibile identificare potenziali problemi e gestirli prima che si trasformino in guai significativi. Durante la valutazione, puoi anche individuare opportunità di miglioramento, come l’aggiornamento del tema o della struttura del sito.

La manutenzione del sito web è simile alla manutenzione dell’auto. Se aspetti e trascuri la sua manutenzione, alla fine l’elenco dei problemi non farà che aumentare e peggiorare. Prima che tu te ne accorga, potresti finire con spese gravi e costose che avresti potuto evitare.

Oltre alle prestazioni, la manutenzione influisce anche sulla sicurezza del sito e sull’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). I siti obsoleti e con scarsa manutenzione sono spesso bersaglio di attacchi informatici e potrebbero subire cali nelle classifiche dei motori di ricerca.

Come sviluppare un solido piano di manutenzione per il tuo sito web WordPress (3 suggerimenti)

Ora che abbiamo analizzato l’importanza della manutenzione per il tuo sito web, analizziamo tre suggerimenti su come sviluppare un piano solido.

1. Decidi la frequenza con cui intendi eseguire la manutenzione del sito

La frequenza con cui esegui la manutenzione dipende in gran parte dal traffico e dai contenuti del tuo sito . Se si tratta di un sito web molto visitato con molti contenuti, è meglio controllarlo spesso, ovvero almeno quattro volte all’anno. I siti più piccoli possono durare un pò più a lungo, ma dovrebbero comunque ricevere attenzione almeno due volte all’anno.

Anche con un programma di manutenzione in atto, ci sono alcune attività che potresti ritrovarti a svolgere più frequentemente di altre. Ad esempio, dovresti installare gli aggiornamenti principali di WordPress non appena sono disponibili. Se noti che hai molti media inutilizzati, prendi del tempo per cancellarli prima che influenzino le prestazioni del tuo sito.

Se scopri di avere un numero enorme di interventi, considera di distribuirli durante l’anno, attuandone un pò ogni mese. Finché maneggi regolarmente ogni articolo, non devi preoccuparti di fare tutto contemporaneamente.

Tuttavia, se il tuo sito viene violato o danneggiato in altro modo, potresti voler eseguire l’intero processo di manutenzione. Questo può aiutare a scoprire eventuali problemi persistenti che potresti non aver notato in precedenza.

2. Scegli quali attività includere nel tuo piano

A seconda dello scopo del tuo sito, alcune attività di manutenzione potrebbero essere più importanti di altre. Tuttavia, consigliamo di installare costantemente tutti gli aggiornamenti e di eliminare tutti i temi e i plugin inutilizzati.

Un’altra attività che potresti considerare di inserire nel tuo piano di manutenzione è l’ esecuzione di un controllo del contenuto . Non è solo un modo efficace per compilare il tuo calendario editoriale, ma può anche aiutarti a risolvere problemi come link interrotti e commenti spam.

Se hai molti contenuti sul tuo sito, potresti voler utilizzare uno strumento come Screaming Frog :

Lo strumento Screaming Frog SEO Spider.

Screaming Frog è uno strumento freemium che puoi utilizzare per migliorare la SEO del tuo sito. Ti fa risparmiare tempo raccogliendo i tuoi URL ed estraendo i dati per l’audit.

Anche la modifica delle password merita un posto nel piano di manutenzione di WordPress. Poiché gli attacchi brute force sono una grossa problema per i siti WordPress, potresti testare la forza delle nuove password utilizzando uno strumento come How Secure Is My Password :

Lo strumento Quanto è sicura la mia password.

Come accennato, anche passare del tempo a ripulire la libreria multimediale è saggio, poiché i file inutilizzati possono ingombrare rapidamente lo spazio di archiviazione. Già che ci sei, considera di controllare che le immagini che stai utilizzando siano ottimizzate correttamente .

Infine, non dimenticare di eseguire il backup del tuo sito web e del database di WordPress . Se sei preoccupato che questa attività ti sfugga di mente, potresti utilizzare uno strumento come UpdraftPlus :

Con UpdraftPlus, puoi pianificare automaticamente i tuoi backup e archiviarli nel cloud. Il plugin è disponibile sia in versione gratuita che premium .

3. Considera l’idea di esternalizzare la manutenzione del tuo sito web WordPress

Gestire un sito web è di per sé un lavoro a tempo pieno, figuriamoci quando al mix aggiungi la manutenzione. Sebbene i plugin possano aiutare ad alleviare parte del carico, non sono una soluzione end-to-end.

Pertanto, potresti prendere in considerazione la possibilità di affidare a una terza parte la gestione di parte o addirittura di tutta la manutenzione del tuo sito. 

Avere qualcuno dedicato alla manutenzione può aiutare a garantire che le attività siano completate correttamente e in modo coerente. Sebbene questo percorso richieda alcuni investimenti finanziari, può ripagare in modo significativo in termini di tempo risparmiato ed evitarti grossi problemi.

Conclusione

Lo sviluppo di un solido piano di manutenzione di WordPress è un passaggio proattivo che dovrebbe mantenere le prestazioni migliori del tuo sito. Tuttavia, capire come procedere può essere difficile.

Come abbiamo discusso in questo post, puoi utilizzare i seguenti tre suggerimenti per creare il tuo piano:

  1. Decidi la frequenza con cui eseguire la manutenzione.
  2. Scegli quali attività includere nel tuo piano.
  3. Considera l’idea di esternalizzare la manutenzione del tuo sito web WordPress.

Buon lavoro!