Sebbene WordPress sia una piattaforma incredibilmente potente, ha la sua quota di errori e bug occasionali. Una potenziale fonte di lamentela tra gli utenti di WordPress è l’impossibilità di effettuare il login all’area di amministrazione di WordPress. Ci sono molte ragioni per cui potrebbero sorgere problemi di login a WordPress, alcune più comuni di altre.

Questo articolo evidenzierà alcuni dei problemi di accesso a WordPress più comuni, spiegherà perché possono verificarsi e offrirà soluzioni appropriate.

Iniziamo!

7 problemi comuni di accesso a WordPress

I problemi di accesso a WordPress possono presentarsi in diverse forme. Tuttavia, una caratteristica comune è che di solito sono relativamente facili da risolvere. In questa sezione, esamineremo ogni potenziale problema di accesso a WordPress dal più semplice al più difficile da risolvere.

1. Password smarrita o dimenticata

Questo è ovviamente, un problema comune. Se cambi regolarmente la tua password per aumentare la sicurezza del sito, è molto facile dimenticare o perdere traccia della tua password attuale a meno che tu non utilizzi un password manager..

Sebbene WordPress abbia una funzione integrata per aiutarti a reimpostare la password, ci sono una serie di fattori che possono far deragliare quel processo. Di conseguenza, ci sono in realtà diverse potenziali soluzioni che potresti dover affrontare.

Come recuperare una password persa o dimenticata

Se hai perso o dimenticato la password, puoi prima provare a utilizzare la funzione di ripristino integrata. Clicca su Password Dimenticata? nella schermata di login WordPress e ti verrà chiesto di inserire il tuo indirizzo email. WordPress ti invierà un link via e-mail, che puoi utilizzare per creare una nuova password:

Recupero di una password WordPress persa per risolvere i problemi di ligin a WordPress.

Se per qualche motivo non puoi usare questo metodo, ci sono altri due trucchi che puoi provare.

Innanzitutto, se hai utilizzato diversi browser o dispositivi per accedere a WordPress, controlla se qualcuno di questi browser o dispositivi è ancora connesso. Quindi accedi al pannello di amministrazione e cambia la password.

Se ciò non funziona, la successiva soluzione è aggiornare la tua password direttamente nel database di WordPress. La maggior parte degli host web ti fornirà l’accesso al software di gestione del database, come phpMyAdmin . Puoi usare quel software per modificare direttamente i valori all’interno del database, inclusa la tua password.

Tuttavia, prima di modificare il database di WordPress, crea un backup completo del tuo sito. Quindi procedi con i seguenti passaggi:

  • Avvia phpMyAdmin, individua il database del tuo sito e apri la tabella wp_users
  • Nell’elenco degli utenti, individua il tuo nome utente nella user_login colonna e seleziona Modifica accanto a quella riga.
  • Trova il campo user_pass e digita una nuova password in testo semplice nel campo Valore , sostituendo i simboli e i caratteri esistenti.
  • Dal menu a tendina, seleziona MD5.
  • Scorri fino in fondo alla pagina e clicca su Esegui .

A questo punto, dovresti essere in grado di accedere utilizzando la nuova password che hai appena assegnato al tuo nome utente WordPress con phpMyAdmin:

Tuttavia, se sei ancora bloccato e non riesci a recuperare la password, puoi provare diverse soluzioni aggiuntive.

2. Cache e cookie

I cookie sono file situati nelle directory del browser che memorizzano informazioni sull’interazione di un utente con siti web specifici. WordPress richiede l’uso dei cookie durante il processo di login. Se i cookie non sono abilitati, l’accesso a WordPress non può avvenire.

La cache del browser si riferisce ai file temporanei memorizzati nel browser web quando si accede a una pagina web. Se la tua cache non si aggiorna correttamente, potresti visualizzare versioni precedenti di alcuni dei file che supportano WordPress.

Come cancellare la cache e i cookie del browser

Fortunatamente, i problemi di accesso a WordPress relativi alla cache e ai cookie vengono generalmente risolti facilmente. Innanzitutto, verifica che i cookie siano abilitati, quindi svuota la cache del tuo browser.

3. Interferenze e conflitti tra plugin

È possibile che un plugin interferisca con il processo di login. Un plugin potrebbe non essere stato aggiornato correttamente o potrebbe esserci un conflitto tra due o più dei tuoi plugin.

Come risolvere conflitti tra plugin con il login di WordPress

La prima cosa che devi fare è confermare che il problema è causato da un plugin. Puoi farlo disattivando tutti i tuoi plugin o rinominando temporaneamente la cartella dei plugin.

Se hai accesso al tuo pannello di amministrazione, vai semplicemente al menu Plugin e disattiva tutti i plugin in blocco. Assicurati sempre di eseguire prima il backup del tuo sito . Seleziona tutti i plugin, vai su Azioni idi gruppo e scegli Disattiva .

Se non hai accesso al pannello di amministrazione, puoi rinominare la cartella dei plugin nella directory principale di WordPress Utilizza un client FTP (File Transfer Protocol) , individua la cartella wp-content/plugins e rinominarla temporaneamente

Rinominare la cartella dei plugin per risolvere i problemi di accesso a WordPress.

Dopo aver rinominato quella cartella, WordPress non sarà in grado di riconoscerla o accedervi. Ciò significa che disabiliterà automaticamente tutti i plugin sul tuo sito web. Anche se questa azione potrebbe careare caos, è il modo più veloce per capire se c’è un plugin è dietro ai tuoi problemi di accesso.

Dopo aver disattivato tutti i plugin, prova ad accedere. Se riesci, questa è la conferma che è un plugin che sta causando il problema. In tal caso, dovrai risolvere i problemi per scoprire quale sia il plugin che sta crea il conflitto.

4. Interferenza e conflitti del del tema

I problemi relativi al tema possono causare problemi di accesso a WordPress, soprattutto se il tuo tema include una pagina di accesso personalizzata. È molto probabile che questo problema si alzi quando viene installato un aggiornamento del tema problematico o quando viene aggiornato il core di WordPress, producendo un’incompatibilità del tema.

Come risolvere l’interferenza del tema con il login di WordPress

Determinare se il tuo tema è il responsabile dei tuoi problemi di accesso funziona più o meno come con i plugin. Puoi cambiare il nome della cartella per il tuo tema attivo tramite FTP e WordPress tornerà al suo tema predefinito.

Per fare ciò, rinomina temporaneamente la directory del tuo tema attivo in modo che WordPress non lo riconosca. Accedi alla cartella wp-content/themes utilizzando un client FTP, trova la cartella del tema attivo e assegnagli un nuovo nome.

Rinominare la cartella del tema attivo per risolvere i problemi di accesso a WordPress.

Ora prova ad accedere per cavere la connferma che il tema sia il problema. Se il tuo tema attivo era alla base dei tuoi problemi di accesso, dovresti cambiarlo temporaneamente i template o disabilitare la tua pagina di accesso personalizzata (se ne stai utilizzando una).

5. File di accesso danneggiato

Per impostazione predefinita, la pagina di login di WordPress si trova su wp-login.php , che è anche il nome del file corrispondente. Se WordPress non riesce a trovare quel file, non sarai in grado di accedere al tuo sito web e potresti incorrere in un errore 404 .

Come ripristinare un file di login di WordPress

Per determinare se questo è il problema (e per risolverlo contemporaneamente) dovrai sostituire il file wp-login.php con uno nuovo di zecca. Fai così:

  • Esegui iunbackup di WordPress prima di eliminare il file di login.
  • Individua il tuo file wp-login.php nella directory principale di WordPress .
  • Successivamente, scarica l’ ultima versione di WordPress e individua il file wp-login.php nel nuovo download.
  • Copia questo file al posto del file eliminato.
  • Apri il nuovo file di accesso e cerca “redefining user_login.”.
  • Appena sotto un commento PHP che inizia con quella frase, trova e sostituisci il codice come mostrato nello snippet seguente..
 // Delete this line
$user_login = $user_data["user_login"];
 
// Replace it with this line
$user_login = $user_data->user_login;

Se un file wp-login.php danneggiato era la causa dei tuoi problemi di accesso, ora dovrebbe essere risolto.

6. WordPress o URL del sito reindirizzati

L’ URL dell’indirizzo di WordPress identifica la posizione in cui è installato WordPress, mentre l’URL dell’indirizzo del sito identifica dove dovrebbe essere risolto il tuo sito web. Se uno dei due è sbagliato, può causare problemi di accesso a WordPress e altri errori che ti impediscono di accedere alla sezione di amministrazione.

Questo può accadere se hai recentemente migrato il tuo sito web o hai modificato la posizione dei file core di WordPress. Può anche essere semplicemente dovuto a una sequenza di tasti errata mentre si lavora con il database di WordPress.

Come correggere un errore con l’URL dell’indirizzo di WordPress

Esistono molte potenziali soluzioni quando si tratta di correggere l’indirizzo WordPress e gli URL degli indirizzi del sito. Tuttavia, esiste un semplice (sebbene temporaneo) trucco per consentirti di confermare che hai effettivamente un problema con l’URL.

Dopo aver eseguito il backup del tuo sito, accedi al file wp-config.php nella directory principale e aggiungi il seguente snippet di codice:

define('WP_HOME','http://example.com');
define('WP_SITEURL','http://example.com');

Quindi, salva il file wp-config.php aggiornato e caricalo sul tuo server. Dovrebbe sovrascrivere il file wp-config.php esistente nella directory principale di WordPress . Prova ad accedere ora e, se riesci, saprai qual è la causa dei tuoi problemi.

Tieni presente però che questa è una soluzione temporanea, Se utilizzi questo metodo, codificherà i valori nel tuo sito web e ti impedirà di modificarli tramite la pagina delle impostazioni di WordPress .

Al contrario, il WordPress codex consiglia di seguire uno di questi approcci per aggiornare l’URL del tuo sito:

  1. Modifica il tuo file functions.php.
  2. Modifica l’URL tramite il tuo database.
  3. Usa la funzione “relocate” di WordPress.

7. File .htaccess danneggiato

I file .htaccess includono istruzioni di configurazione del server e configurazioni per directory multiple o singole. WordPress ha un file .htaccess che puoi modificare per implementare redirect, indirizzi IP in whitelist e molto altro. Tuttavia, un problema con la modifica del file .htaccess è che può danneggiarsi facilmente e causare problemi di accesso a WordPress.

Come riparare un file .htaccess danneggiato 

Il modo più semplice per riparare un file .htaccess danneggiato è sostituire la versione sul tuo server con una copia pulita. Ecco il codice predefinito che di un file .htaccess standard di WordPress :

# BEGIN WordPress
 
RewriteEngine On
RewriteRule .* - [E=HTTP_AUTHORIZATION:%{HTTP:Authorization}]
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]
 
# END WordPress

Quello che devi fare è accedere alla tua directory principale di WordPress e trovare il file .htaccess al suo interno. Scaricalo sul tuo computer per ogni evenienza, quindi modifica il file sul tuo server. Sostituisci il suo codice con lo snippet sopra e salva le modifiche.

È importante capire che questa operazione potrebbe influire su parte della funzionalità del tuo sito se hai apportato modifiche al file .htaccess. Alcuni hosting web implementano anche modifiche pronte all’uso per prestazioni migliori.

Una volta che hai un file .htaccess “pulito” , prova ad accedere nuovamente al tuo sito web e controlla se il problema è risolto.

Conclusione

Riscontrare problemi di accesso a WordPress può essere fonte di frustrazione e comportare innumerevoli ore per la risoluzione del problema . Come puoi vedere, sono molte le potenziali cause di problemi di accesso, quindi può essere difficile capire da dove cominciare.

Ricapitoliamo rapidamente le soluzioni da eseguire in caso di problemi:

  1. Recupera la tua password.
  2. Svuota la cache e i cookie del browser.
  3. Disattiva i tuoi plugin.
  4. Ripristina il tema predefinito.
  5. Sostituisci il tuo file wp-login.php.
  6. Ridefinisci gli URL di WordPress e del sito.
  7. Correggi un file .htaccess danneggiato.

Buon lavoro!