Mailchimp ha milioni di utenti in tutto il mondo e offre uno strumento di email marketing facile da usare con ottime funzionalità. Sendinblue è un’altra ottima scelta se stai cercando uno strumento facile da usare, funzionalità solide e prezzi più economici, perché Sendinblue, a differenza di Mailchimp, non imposta un limite sui contatti e invece addebita solo il numero di e-mail inviate .

Questo confronto tra Mailchimp e Sendinblue esamina due dei migliori software di email marketing disponibili in questo momento.

Potresti pensare che al giorno d’oggi la posta elettronica sia un ricordo del passato. Tuttavia, i dati dicono il contrario.

Secondo oberlo.com , il numero di utenti di posta elettronica continua a crescere, poiché ogni anno vengono creati 100 milioni di account. Approssimativamente, ogni giorno vengono inviati e ricevuti oltre 300 miliardi di e-mail e la cifra continuerà ad aumentare.

Sebbene l’importanza del social media marketing non possa essere trascurata, la posta elettronica è ancora lo strumento principale per le piccole e medie imprese che vogliono crescere. Come riportato da Emarsys , circa l’80% delle PMI dipende ancora dalla posta elettronica per acquisire clienti e mantenerli.

Le email sono qui e sono qui per restare.

Ora sappiamo che la posta elettronica è ancora uno strumento rilevante ed essenziale per aumentare la consapevolezza del brand. Ma è ora di parlare di email marketing. In poche parole, l’email marketing è l’atto di promuovere prodotti o servizi tramite e-mail.

È molto di più che inviare ai clienti e-mail riguardo i tuoi prodotti. Dovrai anche sviluppare una relazione con loro. Ciò include la creazione di un senso di comfort tenendoli informati con messaggi adeguatamente personalizzati.

Il problema è che con migliaia o più di clienti che vuoi raggiungere, non sarebbe l’ideale gestire l’invio di email una alla volta. Ecco perché hai bisogno del miglior strumento di posta elettronica per aiutarti a svolgere il lavoro.

Quindi, che tipo e quali sono gli strumenti che dovresti usare? Diamo uno sguardo a due dei principali concorrenti: Mailchimp e Sendinblue .

Cosa sono Mailchimp e Sendinblue?

Mailchimp e Sendinblue sono ciò che le persone spesso chiamano servizi di posta elettronica di massa. Non puoi solo inviare e-mail a migliaia di persone contemporaneamente, ma questi strumenti funzionano anche come autorisponditori. Possono inviare automaticamente l’email giusta in base all’attività dei tuoi iscritti.

Questo tipo di email può infastidire le persone solo se non personalizzi il tuo messaggio per adattarlo alla situazione. Con questi strumenti, tuttavia, puoi indirizzare le persone giuste, al momento giusto, con il messaggio perfetto. In questo modo, c’è una minore possibilità che la tua email venga considerata spam.

Detto questo, parliamo di ogni servizio individualmente.

Mailchimp è una delle piattaforme di email marketing più popolari. Lanciato nel 2001, il servizio rende più facile per le piccole e medie imprese ottenere l’email marketing professionale di cui hanno bisogno.

Una grande caratteristica di Mailchimp sono i messaggi transazionali. Puoi creare tipi speciali di messaggi che coinvolgono transazioni, come ad esempio le notifiche degli ordini. Tuttavia, alcune funzionalità come questa non sono accessibili gratuitamente.

Mailchimp

Considerando che sempre più concorrenti stanno entrando nel mercato, difficilmente possiamo dire che Mailchimp sia la scelta migliore in questi tempi. Le persone sostengono che per avere le migliori funzionalità di Mailchimp, è necessario pagare il prezzo più alto. Alcuni altri servizi, come Sendinblue, sono più economici e offrono più funzionalità rispetto a Mailchimp.

Sendinblue è un nuovo servizio lanciato nel 2012. Può fare la maggior parte delle cose che fa Mailchimp, ed alcune altre cose. Oltre all’email marketing, puoi ad esempio anche fare SMS marketing e chat marketing.

Queste funzionalità dovrebbero aiutarti se desideri includere altri supporti di messaggistica per commercializzare i tuoi prodotti. Inoltre, l’e-mail transazionale è specializzata, attivata dall’azione o dall’inazione del destinatario.

Sendinblue

Mailchimp è più popolare e ha più storia rispetto a Sendinblue . Secondo Google Trends, Mailchimp domina ancora il mercato. Il grafico seguente mostra il tasso di ricerca giornaliero dei due negli ultimi cinque anni:

mailchimp vs sendinblue su google trends

Tuttavia, non possiamo guardare solo alla quota di mercato poiché il servizio precedente è solitamente più popolare. Se vuoi avere il servizio giusto, è necessario considerare diversi fattori. Fortunatamente, possiamo aiutarti nella tua ricerca per determinare quale sia l’opzione giusta per te.

Mailchimp VS Sendinblue: fascilità d’uso

In termini di facilità d’uso, sia Mailchimp che Sendinblue sono entrambi abbastanza buoni. Mailchimp, ad esempio, ha un controllo back-end intuitivo per attività più convenienti. Tuttavia, alcune funzioni importanti potrebbero non essere così ovvie da trovare, come l’impostazione delle landing page.

Nel complesso, tuttavia, Mailchimp è una scelta soddisfacente se vuoi avere una piattaforma facile da usare per creare la tua campagna.

Tuttavia, Sendinblue non è indietro neanche in questo reparto. Ti verrà presentata una funzione drag & drop per modificare i componenti della campagna, insieme alle opzioni preimpostate che rendono il tuo lavoro più semplice che mai. Se non sei soddisfatto di come appaiono le cose, puoi sempre tornare alle versioni precedenti. Ecco come appare:

Interfaccia utente di Sendinblue

Vincitore: pareggio

Mailchimp e Sendinblue sono entrambi facili da utilizzare. Tuttavia, puoi optare per Sendinblue se sei un principiante assoluto per un’interfaccia più minimalista e più facile da usare.

Mailchimp VS Sendinblue: modelli di email

Puoi utilizzare un modello per rendere bella la tua email. Quindi, naturalmente, dovrebbero essere forniti modelli pronti per l’uso nel caso in cui non si desideri progettarli da soli. Dal momento che vuoi scegliere il modello che si adatta alle tue preferenze, più opzioni ci sono, meglio sarà.

Mailchimp offre più di 100 template responsive tra cui scegliere, su misura per utenti mobili e PC. Puoi modificarli secondo necessità. Se vuoi trovare un modello specifico, cerca per categoria e sei a posto.

modelli di email mailchimp

Al contrario, Sendinblue non fornisce tanto quanto Mailchimop per i template. Non fraintendeteci, tuttavia, fornisce comunque vari modelli per iniziare.

Altrimenti, puoi sempre utilizzare il modello che hai già, farlo da solo o usare il design di altre fonti. Basta copiare e incollare l’HTML del modello nell’editor di Sendinblue per usarlo.

Vincitore: Mailchimp

Mailchimp offre più opzioni per creare, progettare e inserire il tuo stile unico nei template di email.

Mailchimp VS Sendinblue: Moduli di registrazione e landing page

Se hai un sito web, non puoi tralasciare i moduli di iscrizione quando parli di email marketing. Questo strumento può rendere il lavoro di creazione di elenchi di posta elettronica molto più semplice. Fortunatamente, le due piattaforme offrono questa funzionalità.

Con Mailchimp puoi fare proprio questo. Ma potrebbe non essere così facile poiché non esiste un metodo ovvio se sei nuovo della piattaforma. Per tua informazione, il modulo si trova sotto il pulsante “Crea”.

form mailchimp

Per quanto riguarda il tipo di moduli, ci sono poche opzioni che puoi scegliere. Può essere pop-up da, modulo incorporato o landong page di registrazione. Il più grande svantaggio dei moduli Mailchimp è la responsività, non sono ancora perfettamente su misura per gli utenti mobili.

Questa è una delle sezioni in cui Sendinblue eccelle. Non solo offre un design responsive decente, ma ha anche funzionalità aggiuntive non presenti in Mailchimp. Quando gli utenti si iscrivono alla newsletter, possono selezionare la categoria a cui desiderano iscriversi.

Ad esempio, un utente potrebbe essere interessato solo alle e-mail basate su argomenti specifici. Il processo di drag and drop per crearne uno rende l’intero processo molto più veloce.

form sendinblue

Vincitore: Sendinblue

Sendinblue offre un modo più intuitivo per creare moduli fornendo un risultato migliore.

Mailchimp VS Sendinblue: automazione e risposte automatiche

Sia Mailchimp che Sendinblue vantano l’automazione come parte del loro servizio. Anche se questo è vero, il grado non è affatto lo stesso. Per Mailchimp, alcune persone potrebbero trovarlo confuso nella sua configurazione. Il motivo è che il flusso di lavoro per farlo non è delineato chiaramente.

Ancora una volta, Sendinblue è in vantaggio. Con la piattaforma, puoi creare una campagna avanzata che attiva azioni basate su dati come il comportamento del cliente.

È semplice da usare in quanto puoi utilizzare i 9 autorisponditori basati sugli obiettivi per fare domanda per diverse circostanze, ad esempio dopo che un cliente acquista un prodotto o visita determinate pagine.

Puoi anche testare le tue campagne prima di attivarle e c’è anche la funzione ” best time“. Utilizzando l’apprendimento automatico, può decidere quando inviare e-mail in base alle campagne precedenti.

Un’ultima cosa, Sendinblue fornisce automazione avanzata e risposta automatica per tutti i pacchetti, incluso quello gratuito. Questa è una cosa che devi pagare prima di poterlo utilizzare in Mailchimp.

Vincitore: Sendinblue

Per l’automazione, Sedindblue vince di gran lunga se teniamo conto anche del prezzo.

Mailchimp VS Sendinblue: analisi, report e test a/b

Gli strumenti di test e analisi sono necessari se si desidera ottenere il miglior ritorno sull’investimento possibile.

Con Sendinblue, puoi accedere senza problemi all’analisi e ai test A / B in base a vari componenti come il contenuto del messaggio, le righe dell’oggetto e l’ora di invio delle e-mail. La funzione “best time” che abbiamo menzionato in precedenza è disponibile anche per te in alcuni pacchetti.

Nella home page è possibile visualizzare i rapporti statistici inclusi i tassi di clic e i tassi di apertura. La funzione è semplice da usare e tutti i pacchetti, incluso il livello gratuito, possono accedervi.

Tuttavia, i livelli più alti includono rapporti più avanzati. I dati vengono visualizzati come grafici, quindi puoi comprendere i rapporti in modo più chiaro.

Detto questo, Mailchimp offre anche un’esperienza completa quando si tratta di test A / B. Inoltre, ottieni strumenti di test A / B più avanzati al giusto prezzo. Ad esempio, con $ 299 al mese, puoi testare 8 diverse campagne e vedere quale è la più efficace.

Tuttavia, potrebbe essere troppo costoso soprattutto per le attività più recenti, anche se puoi accontentarti di 3 varianti con i piani inferiori.

Inoltre, non c’è l’apprendimento automatico in Mailchimp, a differenza di Sendinblue. I rapporti sono ancora disponibili anche se non nei grafici, quindi non sono così convenienti. Una cosa che Mailchimp ha che Sendinblue non ha è la capacità di confrontare i tuoi reporti con i benchmark del settore.

Vincitore: Sendinblue

Sendinblue offre reporti visivi decenti e test A / B pur essendo più economico. Tuttavia, Mailchimp ha più strumenti a cui potresti essere interessato se sei disposto a pagare di più.

Mailchimp VS Sendinblue: deliverability

Il design e il contenuto delle e-mail non sono le uniche cose essenziali. Devi assicurarti che la posta che invii al tuo abbonato arrivi alle sue cassette postali proprio come dovrebbe essere nella posta in arrivo principale o almeno nella scheda secondaria anziché nella cartella spam.

Secondo emailtooltester , una lista pulita, il coinvolgimento e la reputazione sono alcune delle cose che dovresti considerare quando crei una campagna di email marketing.

Questo aiuta a impedire che le tue e-mail vengano trattate come spam. Oltre a questo, hanno scoperto che i tassi di consegna delle varie piattaforme variano in modo diverso. Dai un’occhiata a questa tabella fornita da emailtooltester :

Consegna di MailChimp vs Sendinblue

Da questo risultato, possiamo vedere che Sendinblue è rimasto indietro rispetto a Mailchimp negli ultimi anni. Ma possiamo vedere che recentemente ha superato Mailchimp con un enorme margine.

In effetti, Sendinblue ha le migliori percentuali di deliverability tra le newsletter di spicco nell’ultimo test.

Inoltre, le e-mail di Sendinblue hanno meno probabilità di essere considerate spam. Sulla base della stessa fonte, solo l’11% delle e-mail di Sendinblue è classificata come spam da provider di posta elettronica come Gmail o Yahoo, mentre le e-mail di spam di Mailchimp hanno raggiunto il 14,2%.

Questo aspetto non può essere trascurato poiché non servirà a nulla se le tue e-mail arrivano come spam, anche se vengono consegnate con successo.

Vincitore: Sendinblue

Sulla base di dati recenti (da gennaio 2019 a febbraio 2020), Sendinblue vince in media con un piccolo margine. Non solo in termini di deliverability ma anche di tasso di spam.

Mailchimp VS Sendinblue: integrazioni

Mailchimp è compatibile con più di 262 strumenti di integrazione. Ciò significa che puoi connetterti con più plugin come Grow e WordPress.

integrazioni di mailchimp

Diversamente, Sendinblue fornisce finora solo 56 integrazioni. Tuttavia, ce ne sono alcune ben note che Mailchimp non ha come Shopify , Google Analytics, Facebook Lead Ads.

integrazioni sendinblue

Vincitore: Mailchimp

Con oltre 230 strumenti, Mailchimp vince questo round . Se vuoi sapere quali plugin sono disponibili per ciascuno di essi, ecco il link per  Mailchimp  e  Sendinblue .

Mailchimp VS Sendinblue: piani e prezzi

Ora, questa sezione è probabilmente ciò di cui alcune persone si preoccupano di più. Per le piccole o nuove aziende, il budget è senza dubbio una delle priorità principali. Devi spendere in modo efficiente per ottenere il massimo dalle entrate.

Per questo, Sendinblue e Mailchimp stanno fortunatamente offrendo pacchetti gratuiti. Da questo livello, puoi inviare fino a 2000 email ogni giorno con Mailchimp. Non è un male per un servizio gratuito.

Tuttavia, puoi avere solo un massimo di 2000 contatti e quasi tutte le funzionalità avanzate non sono disponibili, ad eccezione dell’automazione di base con un clic.

Sendinblue, d’altra parte, fornisce più funzionalità per zero contanti. Avrai accesso a uno spazio di archiviazione dei contatti illimitato, segmentazione avanzata, email transazionali e la possibilità di aggiungere modelli HTML con codice personalizzato.

Queste funzioni non sono disponibili nel pacchetto gratuito di Mailchimp. Sfortunatamente, la piattaforma ha un limite di invio di 300 email al giorno. Non è il numero ideale ad essere onesti.

Ovviamente, otterrai più strumenti e più quote con le versioni a pagamento. Per ottenere una migliore visualizzazione del confronto del piano guarda questa tabella:

Confronto tra i piani mailchimp e sendinblue

Riassumendo, Sendinblue è la scelta migliore per chi vuole avere un numero illimitato di contatti ma non invia email troppo spesso.

Puoi inviare un pò più di email pagando con Mailchimp, ma anche in questo caso, devi pagare una notevole quantità di denaro se vuoi iniziare a utilizzare le funzionalità avanzate. Queste sono cose che puoi avere gratuitamente con Sendinblue.

Miglior rapporto qualità prezzo: Sendinblue

Offre molte più funzionalità a un prezzo notevolmente inferiore.

Mailchimp VS Sendinblue: pro e contro

Riconsideriamo quali sono i pro ei contro di Mailchimp e Sendinblue.

Essendo una delle piattaforme più conosciute, Mailchimp non può essere un’opzione sbagliata. Con strumenti più completi, dalla funzionalità complessiva al numero di integrazioni, Mailchimp è il vincitore se togliamo il prezzo dall’equazione. Purtroppo non è realistico.

In altre parole, Mailchimp non fornisce il miglior rapporto qualità-prezzo soprattutto per chi ha un budget limitato.

Al contrario, Sendinblue è uno strumento molto più semplice che non sacrifica la funzionalità. Potrebbe non essere il servizio più sofisticato, ma fornisce comunque gli strumenti avanzati di cui hai bisogno a un costo molto inferiore.

Mailchimp VS Sendinblue: riepilogo

Abbiamo imparato che un grande nome non garantisce la migliore soluzione per tutti. Per ottenere il miglior servizio, una corretta valutazione di ciascuna di queste opzioni può trovare gli strumenti più efficienti ed efficaci.

Tenendo conto di tutto ciò, riteniamo che Sendinblue sia la migliore piattaforma di email marketing tra i due, soprattutto per le nuove imprese.

Buon lavoro.