Come installare WordPress in locale con XAMPP

Pubblicato in data 27 Settembre 2019 Categoria Consigli WordPress

installare WordPress in locale con XAMPP

La configurazione di un ambiente ospitato localmente è un passaggio cruciale in qualsiasi progetto di sviluppo di WordPress. In questo modo puoi testare in sicurezza le caratteristiche e le funzionalità del tuo sito, su un sito completamente privato. In questo articolo, vedremo come installare WordPress in locale con XAMPP e configurare il server web locale per lo sviluppo e i test del tuo sito. Ciò comporterà tre passaggi:

  1. Installare il software XAMPP.
  2. Eseguire XAMPP e configurare il tuo ambiente.
  3. Scaricare ed installare WordPress su XAMPP

Discuteremo anche alcune best practice per sperimentare il codice e testare WordPress usando XAMPP. Infine, vedremo come utilizzare XAMPP con un’installazione multisito di WordPress. Immergiamoci!

 

Perché dovresti installare WordPress in locale

Installare WordPress in locale significa avere un sito accessibile solo alle persone della tua rete quindi un ambiente sicuro che ci permette di testare nuove funzionalità e metodi di risoluzione dei problemi.

Installare WordPress in locale è la soluzione ottimale per le seguenti attività :

Creazione di nuovi temi e plugin: quando si utilizza un sito web locale, non ci si deve preoccupare dei problemi che potrebbero verificarsi durante lo sviluppo di un sito WordPress live
Sito di staging: è possibile creare una copia di un sito web live, che può quindi essere utilizzata a scopo di test.
Debug e risoluzione dei problemi del sito: lavorare sotto il cofano del tuo sito live per risolvere bug o altri problemi può portare a complicazioni più gravi (e, potenzialmente, costosi tempi di inattività). Lavorando su un sito WordPress in locale, puoi provare varie soluzioni e ripristinare facilmente le versioni precedenti del tuo sito in caso di errori.

Per questi motivi, installare WordPress in locale è altamente consigliato per qualsiasi progetto di sviluppo. Innanzitutto, avrai bisogno di uno strumento che renda il processo di installazione di un sito locale rapido e semplice.

 

Un’introduzione al software XAMPP

Se si desidera installare WordPress in locale sono necessari alcuni elementi fondamentali : un software per server web (come Apache ), linguaggi di programmazione come Perl e PHP e un software di gestione del database , MySQL . L’installazione di ciascuno di questi elementi separatamente, richiede tempo e non è poi così semplice.

XAMPP (acronimo di cross (x) -platform, Apache, MySQL, PHP e Perl) consente di installare tutti questi elementi in modo rapido e semplice. È quindi possibile utilizzare XAMPP per configurare l’ambiente necessario ed installare WordPress su un computer locale in modo tale da poter testare plugin, sperimentare temi e codice ed eseguire altre attività di sviluppo in totale sicurezza.

XAMPP è un software gratuito e open source, sostenuto da una considerevole comunità di supporto , estremamente leggero e contiene tutti gli elementi richiesti per configurare un server web locale sono in un singolo file estraibile. Inoltre, imparare a utilizzarlo è relativamente semplice, come vedremo nel seguente tutorial di XAMPP.

 

Come installare WordPress in locale utilizzando il software XAMPP (in 3 passaggi)

Nei seguenti passaggi, ti spiegheremo come eseguire e configurare XAMPP ed utilizzarlo per installare WordPress in locale. Per questo tutorial, vedremo tutti i passaggi per la versione Mac del software ma è possibile configurare XAMPP anche su dispositivi Windows e Linux .

Passaggio 1: installare e configurare XAMPP

Prima di tutto, visita il sito web di Apache Friends, seleziona il collegamento al download sulla homepage e scarica XAMPP :

Download XAMPP per Mac per installare WordPRess in locale

Quindi, trascina XAMPP nella cartella Applicazioni :

Installazione di XAMPP nella cartella Applicazioni

Una volta completata la sequenza di caricamento iniziale, XAMPP verrà installato sul tuo sistema. Questa parte del processo di installazione non richiede grossi interventi da parte tua.

Va notato che se si esegue XAMPP su Windows e un altro programma sul computer utilizza le porte 80 o 443, è possibile che si verifichi un errore di porta. Il programma del servizio di pubblicazione sul web , ad esempio, utilizza comunemente la porta 80 e potrebbe causare un conflitto con XAMPP.

Per risolvere questo problema, dovrai interrompere l’esecuzione del servizio effettuando le seguenti operazioni:

  1. Vai al menu Start di Windows e digita services.msc .
  2. Nella finestra Servizi , individua il servizio di pubblicazione sul Web.
  3. Fai clic destro su di esso e seleziona il pulsante Stop .
  4. Riavvia XAMPP. Se il problema era il servizio di pubblicazione sul Web, l’errore di porta verrà risolto.

Se queste operazioni non risolvono il problema, l’errore potrebbe essere causato dal firewall di Windows. Per sbloccare forzatamente le tue porte, dovrai impostare una nuova regola firewall:

  1. Apri Windows Firewall e vai a Impostazioni avanzate .
  2. Vai a In Entrata > Nuova regola .
  3. Vai a Porta > TCP . Dovrai digitare 80,443 nel campo Porte specifiche , quindi fare clic su Avanti .
  4. Seleziona Consenti la connessione , quindi fai di nuovo clic su Avanti .
  5. Assicurati che tutte le opzioni elencate siano selezionate e passa alla pagina successiva.
  6. Nel campo Nome , digita un nome che dovrai ricordarti (come host1) e seleziona Fine .
  7. Ora dovrai ripetere i passaggi da 1 a 6, cambiando di nuovo il nome (cioè in host2) per cancellare la porta.
  8. Riavvia il tuo computer. Le porte 80 e 443 ora dovrebbero essere sbloccate e aperte localmente.

Una volta installato potrai avviare la configurazione XAMPP.

 

Passaggio 2: esegui XAMPP e configura il tuo ambiente per WordPress

Ora, apri l’applicazione XAMPP e premi il pulsante Start . Dovresti vedere un pallino verde nell’angolo in alto a destra del display:

Tasto Start di XAMPP

Quindi, vai alla scheda Services . Dovrai assicurarti che lo stato dei servizi stack Apache e MySQL sia in esecuzione (ovvero che abbiano un pallino verde). Ciò garantirà che gli elementi del software di gestione del database e del server siano presenti nell’ambiente locale. Per ora, puoi ignorare ProFTPD (che è un server File Transfer Protocol configurabile).

Se MySQL o Apache non sono in esecuzione (se mostrano un pallino rosso), selezionali e premi Start :

Menu servizi di XAMPP

Quindi, passa alla scheda Network . Qui, è possibile definire le regole di port forwarding tra la macchina host e lo stack. Seleziona l’opzione localhost su cui vuoi lavorare, quindi premi il pulsante Enable . In questo esempio, useremo localhost:8080 :

Scheda network di XAMPP

Ora sarai in grado di accedere al tuo localhost e iniziare a utilizzare XAMPP come ambiente server. Per fare ciò, apri il tuo browser preferito e digita il nome del tuo host locale (che nel nostro caso sarebbe localhost:8080). Questo farà apparire la dashboard di XAMPP. Una volta lì, seleziona il pulsante phpMyAdmin nell’angolo in alto a destra della pagina:

Link a phpMyAdmin nella dashboard di XAMPP per installare wordpress

Sarà quindi necessario creare un database per l’installazione di WordPress. Per fare ciò, seleziona la scheda Database , digita un nome per il tuo database (nel nostro caso, lo chiameremo semplicemente WordPress), assicurati che il successivo menu a discesa sia impostato su Collation , quindi premi Create:

Database phpMyAdmin di XAMP per installare WordPRess in locale

Ora sei finalmente pronto per installare WordPress su XAMPP.

Passaggio 3: scarica ed esegui WordPress

A questo punto vai su WordPress.org e scarica l’ultima versione di WordPress:

Pagina di download WordPress su wordpress.org

Apri la cartella WordPress sul tuo computer e individua il file wp-config-sample.php :

Il file wp-config-sample.php

Apri questo file nel tuo editor di testo preferito (ad esempio TextEdit). Dovrai individuare questa riga di testo:

define('DB_NAME', 'database_name_qui');

Sostituisci database_name_qui con il nome del database che hai creato nell’ultimo passaggio, quindi, cerca queste due righe:

define('DB_USER', 'username_qui');
define('DB_PASSWORD', 'password_qui');

Dovrai sostituire username_qui con root ed eliminare completamente password_qui . Il testo risultante dovrebbe apparire così:

 

 

il file wp-config.php

Una volta fatto, salva il file come wp-config.php . Dovrai assicurarti che sia inserito nella sottocartella htdocs nella cartella XAMPP. Dovrai incollare anche la cartella di installazione di WordPress in htdocs .

Infine, vai a http://localhost/wp/ nel tuo browser. Una volta lì, segui la procedura di installazione standard di WordPress. Al termine, avrai a disposizione un sito WordPress ospitato in locale!

Come installare WordPress Multisite in locale su XAMPP

Ora che sai come installare XAMPP ed utilizzarlo per una singola installazione di WordPress in locale, potresti volerlo usare per creare una rete multisito. Ciò ti consente di creare un network di siti web gestiti da una singola installazione di WordPress.

Per iniziare, dovrai aprire nuovamente il tuo file wp-config.php in un editor di testo. Dovrai quindi aggiungere le seguenti righe di codice in basso sopra la riga * That’s all, stop editing! Happy blogging. *: :

define('WP_DEBUG', false);
define('WP_ALLOW_MULTISITE', true);

Dopo aver verificato che Apache e MySQL sono ancora in esecuzione su XAMPP, accedi al sito localhost. Quindi, vai su Tools > Network Setup:

WordPress Multisite network setup

Dopo aver inserito un nome al network, seleziona Installa . Ti verrà richiesto di modificare i tuoi file wp-config.php e .htaccess .

Apri di nuovo il tuo file wp-config.php . Dovrai aggiungere il seguente codice sotto le righe che hai aggiunto in precedenza:

define('MULTISITE', true);
define('SUBDOMAIN_INSTALL', false);
define('DOMAIN_CURRENT_SITE', 'localhost');
define('PATH_CURRENT_SITE', '/');
define('SITE_ID_CURRENT_SITE', 1);
define('BLOG_ID_CURRENT_SITE', 1);

Successivamente, dovrai aprire (o creare) il tuo file .htaccess nella stessa directory del file wp-config.php . Quindi, sostituisci tutte le righe esistenti in quel file con il seguente frammento:

# BEGIN WordPress
RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]

# add a trailing slash to /wp-admin
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?wp-admin$ $1wp-admin/ [R=301,L]

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -f [OR]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -d
RewriteRule ^ - [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(wp-(content|admin|includes).*) $2 [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(.*\.php)$ $2 [L]
RewriteRule . index.php [L]

# END WordPress

Salva il file e chiudilo. Ora, dovresti essere in grado di accedere ai singoli siti nella tua dashboard quando accedi all’installazione locale di WordPress.

Cosa fare con l’installazione locale di WordPress

Una volta che sai come installare WordPress in locale con XAMPP e avere un sito su cui sperimentare, ciò che farai dopo dipenderà in gran parte dal tipo di progetto che stai intraprendendo. Per iniziare, WordPress.org offre un’ottima guida per principianti su come testare WordPress .

Se sei interessato allo sviluppo di temi, potresti consultare siti come Theme Shaper . Utilizzando l’ambiente locale, è possibile modificare in sicurezza i file per sperimentare nuovi temi e le funzionalità ad essi associate.

Se vuoi imparare come usare XAMPP e WordPress insieme per testare le tue conoscenze di programmazione, BitDegree e Code Academy offrono entrambi un’eccellente varietà di tutorial che coprono i fondamenti di PHP, HTML e molto altro.

Mentre usi l’installazione di WordPress in locale per lo sviluppo, ti consigliamo anche di avere risorse a portata di mano per la risoluzione dei problemi e affinare le tue abilità. Stack Exchange è un fiorente forum online dove puoi porre domande alla comunità di sviluppo di WordPress e ottenere preziose informazioni. Infine, probabilmente vorrai diventare un membro del forum di supporto di WordPress.org .

Conclusione

Come abbiamo visto, XAMPP è una soluzione potente e versatile per la configurazione di un server web locale, uno strumento perfetto per creare un ambiente per la programmazione di base di WordPress, sperimentare impostazioni multisito, modificare temi e molto altro.