Restrizioni mondiali e misure di contenimento per cercare di contenere il coronavirus e prevenirne la diffusione in Europa stanno costringendo molte organizzazioni a ripensare le loro strategie. Piuttosto che spostarsi e incontrare una serie di problemi, molti si rivolgono alla videoconferenza, alla sincronizzazione e alla condivisione dei file e ad altre soluzioni di smart working e lavoro a distanza per continuare la propria attività.

Anche in Cina, dove il telelavoro non è una politica molto popolare, il software Zoom, uno strumento di telelavoro , ha registrato un aumento del 15% dei download.

Il telelavoro può essere utile per molte aziende e datori di lavoro, la sua adozione è aumentata in modo significativo negli ultimi anni. Il mercato globale della sincronizzazione e condivisione di file aziendali (EFSS) potrebbe raggiungere 24,4 miliardi di dollari entro il 2027, rispetto ai 3,4 miliardi del 2018.

Quali sono i rischi del telelavoro?

Rischi del telelavoro

La mancata considerazione della sicurezza e della riservatezza dei dati può mettere a rischio un’azienda in qualsiasi momentoIn questo nuovo contesto, le aziende devono implementare soluzioni in modo che i dipendenti possano lavorare da casa pur potendo accedere e trasferire i dati in modo sicuro.

Lavorare da remoto è molto meno sicuro che lavorare in ufficio. Le reti personali spesso non sono sicure come le reti aziendali . Portare a casa i laptop dal lavoro aumenta il rischio di furto, mettendo a rischio i dati personali sensibili.

Quindi, non solo in Italia in questi tempi di quarantena, ma anche altrove, le persone che lavorano dalla propria abitazione pesso vanno al caffè o in altri luoghi pubblici per lavorare. Anche questo può generare un problema di sicurezza. Le reti Wi-Fi a disposizione del pubblico, sono molto facili da hackerare. Ciò significa che le informazioni aziendali possono essere minacciate da queste pratiche lavorative “nomadi”.

Anche le persone che usano i propri dispositivi per lavorare da remoto rappresentano un problema di sicurezza. I dispositivi personali potrebbero non essere nemmeno dotati di un buon antivirus , il che logicamente non è il caso di un dispositivo desktop.

Quindi, come possono i dipendenti lavorare da casa in sicurezza?

Esistono diverse piattaforme che possono aiutare i tuoi dipendenti a lavorare da remoto in sicurezza. Ecco una breve panoramica dei servizi che dovresti implementare per migliorare la sicurezza del tuo lavoro a distanza.

Protezione web tramite DNS

Protezione telelavoro tramite DNS

Le piattaforme di protezione DNS web sono servizi cloud, che forniscono filtro dei contenuti e protezione antivirus .

Questi prodotti basati su cloud sono quindi essenziali per proteggere chi utilizza il lavoro a distanza. Sono facili da installare su un laptop e offrono la protezione ideale per un telelavoro sicuro.

I servizi di protezione web DNS vengono forniti con report, che aiutano a garantire che tutti stiano navigando sul web in modo sicuro e secondo la politica aziendale durante l’orario di lavoro.

Alcune piattaforme permettono di filtrare il comportamento dei propri dipendenti sul web durante l’orario di lavoro, ma non dopo. Ciò consente agli utenti di utilizzare i dispositivi di lavoro per attività personali, come fare shopping o andare sui social network, fornendo al contempo un’adeguata protezione.

Avast Business Secure Web Gateway o DNSfilter sono due delle soluzioni più conosciute.

Gestore password professionale

Gestore password per protezione telelavoro

Questo è software importante per tutti i dipendenti, ma ancor di più per coloro che lavorano da remoto. Queste piattaforme gestiscono password complesse senza che tu debba ricordarle. Ciò garantisce la sicurezza di tutti gli account e impedisce altresì ai dipendenti di utilizzare le stesse password o password troppo semplici per tutti i loro account.

Questo è importante perché garantisce che siano conformi alla politica aziendale sulle password. Molti gestori di password consentono inoltre agli amministratori di definire criteri per le password in modo che abbiano una certa lunghezza e che debbano essere aggiornati dopo un certo tempo.

LastPass è uno dei gestori di password più conosciuti.

Crittografia e-mail

e-mail crittografate

Se lavori con persone che lavorano da remoto, è probabile che tu stia inviando molte e-mail contenenti probabilmente informazioni commerciali sensibili che devono essere protette. Le piattaforme di crittografia e-mail sono un ottimo modo per farlo.

È molto semplice inviare e-mail interne quando il mittente e il destinatario utilizzano lo stesso servizio di crittografia. Entrambe le parti dovranno verificare la propria identità prima di accedervi , ma l’e-mail dovra essere leggibile in Outlook. Ciò significa che, anche in caso di furto o smarrimento di un dispositivo di telelavoro, le comunicazioni e-mail e i documenti allegati rimangono sicuri.

Queste piattaforme consentono inoltre agli amministratori di sapere a chi i dipendenti inviano e-mail crittografate . Ciò riduce il rischio che i dipendenti condividano contenuti riservati senza autorizzazione.

Uno dei migliori è Stay Private Email Encryption.

Formazione sulla sicurezza informatica

Formazione per la sicurezza informatica sul telelavoro

Gli strumenti di formazione sulla consapevolezza della sicurezza mettono alla prova la tua capacità di individuare e-mail dannose. Mandano tentativi di phishing fasulli, per vedere dove le persone hanno bisogno di più formazione e che livello di consapevolezza hanno della sicurezza informatica. Questi strumenti informatici forniscono quindi formazione a coloro che ne hanno bisogno, in modo che siano meglio protetti dalle minacce reali.

È essenziale che i chi lavora da casa abbia un adeguato supporto tecnico e sia informati sulla sicurezza informatica, in quanto non può richiedere una seconda opinione alle persone che sono accanto a loro in ufficio e quindi deve essere in grado di capire se un’e-mail è falsa o autentica. I materiali di formazione forniti da una buona piattaforma possono migliorare la sicurezza informatica della tua azienda e sono un ottimo modo per combattere le minacce più conosciute.

Lo strumento più popolare che conosciamo è Webroot® Security Awareness Training .

Conclusione

L’uso di questi strumenti può aiutare a rafforzare la sicurezza informatica della tua organizzazione per i dipendenti che lavorano da remoto. Se rappresenti una piccola impresa, molti provider potrebbero offrire un pacchetto Essentials, che raggruppa alcune di queste piattaforme.

Buon lavoro!