Hai ricevuto il messaggio di errore “aggiornamento di WordPress non riuscito” durante l’aggiornamento del sito? Gli errori durante l’aggiornamento e la pubblicazione in WordPress sono molto fastidiosi. Ecco perché abbiamo messo insieme questa guida che ti mostrerà i possibili motivi e metodi per correggere l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito.

WordPress ha funzionalità di aggiornamento automatico che rendono tutto il processo facile e conveniente. Se abiliti gli aggiornamenti automatici, il tuo sito installerà automaticamente in background tutte le nuove versioni.

Per eventuali aggiornamenti importanti, riceverai una notifica che ti chiederà di aggiornare WordPress e in pochi clic potrai aggiornare il tuo sito all’ultima versione.

Come probabilmente saprai, mantenere aggiornato il tuo sito è davvero importante. Ogni nuova versione contiene correzioni di bug, ottimizzazioni e nuove funzionalità. Tuttavia, a volte l’aggiornamento non riesce e riceverai l’errore di aggiornamento WordPress non riuscito. In tal caso, rimarrai bloccato con la versione corrente e perderai le ultime funzionalità.

Diamo quindi un’occhiata a come correggere l’errore aggiornamento di WordPress non riuscito.

Identificazione della causa dell’errore aggiornamento di WordPress non riuscito

Per risolvere il problema di aggiornamento non riuscito, devi prima identificare la causa principale dell’errore. A seconda del motivo, puoi applicare diverse correzioni. 

Se dai un’occhiata al messaggio di errore di aggiornamento di WordPress non riuscito, ti indica la possibile causa. Supponiamo, ad esempio, che la tua versione attuale di WordPress sia la 5.7.1 e desideri eseguire l’aggiornamento alla 5.7.2, ma l’aggiornamento non riesce. Il messaggio di errore che riceverai sarà qualcosa del genere:

Download dell'aggiornamento da http://wordpress.org/wordpress-5.7.2.zip... Decompressione dell'aggiornamento... 
Verifica dei file decompressi... 
Installazione dell'ultima versione... 
Impossibile copiare il file.: /httpdocs /wordpress/wp-admin/js/list table.dev.js 
Installazione non riuscita

Se controlli bene, la riga 5 indica che WordPress non è in grado di copiare il file menzionato. Anche in altri casi potresti ricevere lo stesso messaggio di errore che contiene i possibili motivi dell’errore di aggiornamento. 

Come correggere l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito

Sono diversi i motivi che possono causare l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito. In questa sezione, daremo un’occhiata alle diverse soluzioni:

  1. Elimina il file .maintenance
  2. Autorizzazioni file
  3. Disattiva la modalità provvisoria
  4. Aggiungi i dettagli FTP al file wp-config
  5. Aggiorna WordPress manualmente

Diamo un’occhiata a ciascuna di queste soluzioni che possono aiutarti a risolvere il problema dell’aggiornamento di WordPress non riuscito.

1. Elimina il file .maintenance

Di solito, dopo un aggiornamento di WordPress fallito, vieni bloccato fuori dal tuo sito. Ciò significa che non avrai più accesso alla tua dashboard di amministrazione di WP e a qualsiasi pagina del tuo sito web. L’utente finale che visita il tuo sito vedrà un messaggio che cita “Momentaneamente non disponibile per manutenzione. Ricontrolla tra un minuto” 

Questo accade perché durante il processo di aggiornamento WordPress mette il sito in modalità di manutenzione. Ora, poiché l’aggiornamento non è riuscito, il sito rimane in modalità di manutenzione. Queste informazioni sono memorizzate nel file .maintenance (ricorda che il nome del file inizia con un “punto”) nella directory di WordPress.

Per risolvere questo problema, tutto ciò che devi fare è andare nella directory principale del tuo sito ed eliminare il file .maintenance. Per questo, è necessario l’accesso FTP alla directory principale del tuo sito WordPress, che puoi ottenere tramite il pannello di controllo del server o utilizzando un client FTP come FileZilla.

Una volta rimosso il file .maintenance, potrai accedere nuovamente al tuo sito web. È quindi possibile accedere e controllare il messaggio di errore che ha causato il problema con l’aggiornamento.

2. Autorizzazioni file

Un altro motivo che può causare l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito è quando il server non è in grado di creare un file temporaneo necessario durante l’aggiornamento nella directory /upgrade/ . Per creare il file temporaneo, il server necessita dell’autorizzazione per scrivere in quella directory.

Per risolvere questo problema, devi reindirizzare nuovamente alla directory principale di WordPress. Nella directory principale, individua la directory /upgrade/ e concedigli i permessi di scrittura. Puoi concedergli le autorizzazioni 755 (CHMOD) richieste o utilizzare le autorizzazioni 777 complete per un breve periodo.

Una volta che hai dato alla directory le autorizzazioni appropriate, puoi provare ad aggiornare di nuovo il tuo sito. Se l’aggiornamento automatico continua a fallire, elimina la directory /upgrade/, ricreala e assegnale le autorizzazioni richieste. Successivamente, avvia nuovamente l’aggiornamento che dovrebbe funzionare.

Tieni presente che se dai alla directory /upgrade/ i permessi 777 completi, dopo l’aggiornamento dovresti cambiarla di nuovo con i permessi 755. Applicare le autorizzazioni complete 777 al server non è una pratica consigliata, quindi dovresti mantenerle il più breve tempo possibile.

3. Disattiva la modalità provvisoria

Disattivare la modalità provvisoria potrebbe aiutarti con il problema dell’aggiornamento di WordPress non riuscito. Ad ogni modo, la modalità provvisoria è deprecata a partire dalla versione PHP 5.3.0 e rimossa dalla versione 5.4.

Se stai lavorando con una versione precedente di PHP, potresti dover disattivare la modalità provvisoria in quanto potrebbe risolvere i problemi che ostacolano l’aggiornamento. Puoi disattivare la modalità provvisoria tramite il pannello di controllo del server o modificando il file php.ini tramite un client FTP. Apri semplicemente il file php.ini in un editor e cambia la riga

safe_mode = on

in

safe_mode=off

Successivamente, riavvia Apache e accedi al tuo sito. Dovresti essere in grado di aggiornare WordPress senza problemi.

4. Aggiungi i dettagli FTP al file wp-config

A volte l’aggiornamento potrebbe non riuscire perché le tue credenziali FTP non sono aggiornate. Potrebbe accadere perché il tuo sito è stato spostato di recente o hai aggiornato la password, le autorizzazioni e così via.

In questi casi, puoi fornire a WordPress le credenziali aggiornate manualmente modificando il file wp-config .

Innanzitutto, assicurati di avere con te le credenziali FTP corrette. Quindi, apri il file wp-config tramite cPanel o un client FTP.

Apri il file wp-config con un editor di testo come Blocco note e incolla le seguenti righe nel file appena sopra la riga che dice “/ * Finito, interrompi le modifiche! Buon blogging. */ .

define(‘FS_METHOD’, ‘ftpext’);
define(‘FTP_HOST’, ‘ftp.website.com’);
define(‘FTP_USER’, ‘username’);
define(‘FTP_PASS’, ‘password’);

NOTA : devi sostituire FTP_HOST, FTP_USER e FTP_PASS rispettivamente con il tuo sito web, nome utente e password.

Infine, riprova, dovresti essere in grado di aggiornare WordPress.

5. Aggiorna manualmente WordPress

Ricevi ancora l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito anche dopo aver provato tutti i metodi sopra indicati? In tal caso, un aggiornamento manuale potrebbe essere la soluzione più indicata. 

Sebbene sia una soluzione un pò tecnica, non è poi così complessa come potrebbe sembrare. Per quelli di voi che non sono sicuri o non sanno come procedere con l’aggiornamento manuale, WordPress ha creato una guida dettagliata su come aggiornare manualmente. Se segui correttamente tutte le istruzioni, non avrai problemi ad aggiornare il tuo sito.

Vale la pena notare che in questo modo non dovrai applicare manualmente tutti gli aggiornamenti futuri. Una volta terminato questo aggiornamento, tutti gli aggiornamenti futuri verranno applicati automaticamente..

Seguendo i metodi spiegati sopra, sarai in grado di correggere l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito.

Tuttavia, questo non è l’unico problema comune che potresti riscontrare. Vediamo come correggere l’errore di pubblicazione non riuscita in WordPress.

BONUS: Come correggere l’errore di pubblicazione non riuscita di WordPress

Un altro errore comune è la pubblicazione di WordPress non riuscita. Questo errore si verifica quando WordPress non è in grado di pubblicare o aggiornare un articolo o una pagina. L’errore è abbastanza comune ed è causa di frustrazione tra gli utenti.

Perché si verifica l’errore di pubblicazione non riuscita?

Nella maggior parte dei casi, l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito è causato da problemi con le REST API. Questa API gestisce le richieste inviate e ricevute dal database di WordPress, quindi quando fallisce può causare problemi al tuo sito.

E quali sono le cause dei problemi delle REST API? Potrebbero esserci diversi motivi, ma i più comuni sono problemi di connettività, conflitti con plugin o temi o problemi con servizi di terze parti.

Come puoi immaginare, questo errore è piuttosto fastidioso in quanto non sarai in grado di aggiornare nulla o aggiungere nuovi post sul tuo sito web. Di seguito, abbiamo compilato una lista di soluzioni che ti aiuteranno a correggere l’errore di pubblicazione non riuscita in WordPress.

1. Controlla la connessione Internet e l’URL del sito

Nella maggior parte dei casi, WordPress non è riuscito a pubblicare qualcosa perché c’è un problema di connettività. Se la tua connessione Internet è debole o assente, potresti non essere in grado di pubblicare o aggiornare un articolo/pagina e WordPress mostrerà un messaggio di errore. Ecco perché dovresti assicurarti di avere una connessione Internet stabile e funzionante.

Sebbene in realtà non sia una soluzione, vale la pena menzionarla perché è il motivo più comune che causa il problema di pubblicazione.

D’altra parte, se la tua connessione Internet funziona correttamente, dovresti controllare il tuo indirizzo WordPress e gli URL del sito. Puoi farlo andando alla dashboard di amministrazione di WP e navigando su Impostazioni> GeneraliAssicurati che sia l’URL di WordPress che l’URL del sito siano corretti, altrimenti possono creare problemi.

Controlla l'URL del sito e l'URL dell'indirizzo di WordPress

Se non hai problemi di connessione e gli URL sono corretti ma continui a riscontrare l’errore di pubblicazione non riuscita, è il momento di risolvere altri problemi.

2. Controlla lo stato delle REST API utilizzando lo strumento Site Healt (salute del sito)

Come accennato in precedenza, le REST API sono un modo in cui WordPress e altre applicazioni come l’editor di blocchi comunicano con il server. I problemi con le REST API possono creare conflitti durante la pubblicazione o l’aggiornamento di qualcosa.

Il primo passo per risolvere questo problema è assicurarsi che le REST API funzionino correttamente. Un modo per identificare se le REST API sono bloccate è tramite lo strumento integrato WordPress Site HealthQuesto tool mostra consigli ed eventuali problemi che potrebbero richiedere l’attenzione dell’utente.

Per controllare l’integrità del sito, vai semplicemente alla dashboard di amministrazione di WP e vai su Strumenti> Salute del sito. 

Se c’è un problema con le REST API, lo vedrai nella sezione dei miglioramenti consigliati come “L’API REST ha riscontrato un risultato imprevisto”. Se espandi il messaggio, vedrai i dettagli o almeno un suggerimento sulla causa effettiva della chiamata API REST non riuscita. Una volta identificata la causa, è possibile adottare misure correttive per riattivare le REST API.

3. Disabilita tutti i plugin

Se non ricevi suggerimenti pratici e non riesci a individuare la causa di una chiamata API REST non riuscita, puoi provare a disabilitare tutti i plugin e vedere se questo risolve il problema. L’idea alla base è che uno dei plugin sul tuo sito potrebbe interferire con le chiamate API. 

Esistono diversi modi per disattivare i plugin in blocco. Il modo più semplice è selezionare tutti i plugin dalla dashboard di WordPress e disattivarli utilizzando le azioni di gruppo.

Come risolvere l'errore di aggiornamento WordPress non riuscito

Se dopo aver disabilitato tutti i plugin sarai in grado di pubblicare o aggiornare i tuoi post/pagine, vorrà dire che uno dei plugin sta causando il problema. Inizia quindi ad attivarli uno per uno e ad aggiornare un post finché non trovi il plugin che sta creando i problemi.

Una volta identificato il plugin, puoi contattare il team di supporto per assistenza.

4. Entra in modalità debug

Se nessuna delle soluzioni di cui sopra ha funzionato, dovresti provare a risolvere tramite la modalità debug di WordPress. Questa modalità registrerà tutte le risposte PHP nel file debug.log nella directory wp-content . È quindi possibile esaminare il file di log per identificare gli errori che bloccano le chiamate REST API e adottare misure correttive.

Per abilitare la modalità di debug, dovrai modificare il file wp-config tramite il tuo cPanel o con un client FTP. Apri il file wp-config utilizzando un editor di testo come Blocco note e aggiungi le seguenti righe di codice appena sopra la riga “/ * Finito, interrompi le modifiche! Buon blogging. */

// Enable WP_DEBUG mode
define( 'WP_DEBUG', true );

// Enable Debug logging to the debug.log file
define( 'WP_DEBUG_LOG', true );

Tieni presente che dovresti utilizzare la modalità di debug solo come strumento di risoluzione dei problemi. Una volta risolto l’errore, assicurati di rimuovere queste righe dal file wp-config per disabilitare la modalità di debug.

5. Soluzione alternativa: torna all’editor classico

Se nessuna delle soluzioni ha funzionaton o non vuoi modificare i file principali di WordPress, puoi provare a tornare all’editor WordPress classico. L’errore di pubblicazione non riuscita può anche essere associata al nuovo editor a blocchi (Gutenberg) poiché si basa su chiamate API per comunicare con WordPress.

Se torni all’editor classico, non dovresti più riscontrare l’errore di pubblicazione non riuscita. Quindi, fino a quando non correggi l’errore, tornare all’editor classico può essere una rapida soluzione temporanea.

Per installare l’editor classico, vai alla dashboard di amministrazione di WP e su Plugin > Aggiungi nuovoCerca il plugin classic editor, fai clic sul pulsante Installa, quindi attivalo.

Questo è tutto! Questi sono tutti i possibili metodi che ti aiuteranno a correggere l’errore di pubblicazione non riuscita di WordPress.

Conclusione

Tutto sommato, gli aggiornamenti di WordPress sono molto importanti in quanto includono correzioni di bug, ottimizzazioni e funzionalità extra. Non essere in grado di aggiornare WordPress può causare diversi problemi e perdere importanti funzionalità.

In questa guida, abbiamo visto diverse soluzioni per correggere l’errore di aggiornamento di WordPress non riuscito. Inoltre, abbiamo visto cosa può causare l’errore di pubblicazione non riuscita e spiegato diverse soluzioni a seconda della causa principale del problema.

Buon lavoro!