La scelta di un piano di hosting a volte può sembrare complicata, esistono diversi tipi tra cui scegliere e può essere difficile capire in che cosa si differenziano l’uno dall’altro. Una delle domande comuni è la distinzione tra VPS e hosting condiviso (shared hosting).

Di solito, chi comincia con un sito web sceglie un piano condiviso, che in genere è più economico e semplice per iniziare. Man mano che il tuo sito cresce, tuttavia, potresti aver bisogno di più risorse e affidabilità. L’hosting Virtual Private Server (VPS) permette l’espansione del tuo sito senza sforare il budget.

In questa guida, introdurremo l’hosting VPS e imparerai:

  • Come funziona
  • La differenza tra VPS e hosting condiviso
  • Se questo tipo di piano è giusto per te

Andiamo dritti al punto!

Cos’è l’hosting Virtual Private Server (VPS) (e in che cosa si differisce dall’hosting condiviso)?

Prima di affrontare l’hosting VPS, diamo una rapida occhiata al tipo di hosting più comune: l’hosting condiviso . Ciò contribuirà a gettare le basi per capire in cosa si differenzia dall’hosting VPS.

Quasi tutti i provider di hosting offrono piani condivisi che di solito sono l’opzione più economica disponibile. Ciò rende l’hosting condiviso un’ottima scelta per i nuovi siti con budget limitati.

Quando si acquista un piano shared hosting, si “affitta” uno spazio su uno dei server del provider. Come suggerisce il nome, condividerai il server con diversi altri siti. Ecco perché lo shared hosting è così economico :

Esempio Piani di hosting condiviso.

Tuttavia, esistono aspetti negativi di questo tipo di hosting perchè in realtà “condividi” le risorse del tuo server con altri siti web, il che significa che se un altro sito web ha problemi, questi possono estendersi al tuo ( anche se buoni host condivisi proveranno a mitigarlo ). Inoltre, non puoi personalizzare il tuo server in alcun modo e i rischi per la sicurezza sono maggiori rispetto ad altri tipi di hosting perché le infezioni possono diffondersi se il tuo host non ha un isolamento adeguato.

Per questi motivi, molte persone con piani di hosting condiviso prendono inevitabilmente in considerazione l’aggiornamento. Nonostante ci siano diverse opzioni, l’ hosting VPS è il passaggio naturale successivo. Con un piano VPS, condividerai ancora un server fisico con altri utenti ma avrai il tuo ambiente virtuale isolato da tutti gli altri. Quindi, invece di condividere le risorse del tuo server, avrai una fetta tutta tua .

Pagherai un pò di più per il privilegio, anche se molti piani VPS soggi ono abbastanza convenienti:

VPS vs hosting condiviso di solito significa un aumento dei prezzi

Il Virtual Private Server è essenzialmente la via di mezzo tra hosting condiviso e dedicato (avere il tuo server fisico). Sono molti i vantaggi di questo tipo di hosting: esploriamoli in modo più approfondito.

Quali sono i pro e i contro di VPS vs hosting condiviso?

Ogni tipo di hosting ha i suoi vantaggi e svantaggi. Diamo un’occhiata a entrambi per quanto riguarda VPS vs hosting condiviso.

Partiamo dall’hosting condiviso. Sulla base della nostra precedente discussione, ricapitoliamo i motivi principali per optare per questo tipo di soluzione o per starne alla larga.

Pro dell’hosting condiviso:

  • Di solito è molto economico.
  • Cominciare è semplice, poiché questi piani sono orientati verso chi inizia.
  • Non è necessario configurare il server in alcun modo.
  • Se scegli un fornitore affidabile, dovresti avere prestazioni solide su siti più piccoli e poco trafficati.

Contro dell’ hosting condiviso:

  • Non hai risorse dedicate specificamente al tuo sito, devi condividerle.
  • La condivisione di un server fisico significa che i problemi di sicurezza possono spostarsi da un sito all’altro.
  • Di solito hai pochissime opzioni quando si tratta di personalizzare la configurazione del server.
  • Il tuo sito può rallentare quando altri siti sullo stesso server ricevono picchi di traffico.

Quindi, come si confronta l’hosting VPS? Sebbene abbia alcune cose in comune con l’hosting condiviso, i suoi vantaggi e gli aspetti negativi sono unici.

Pro dell’hosting VPS:

  • La maggior parte dei piani di hosting VPS sono ora abbastanza economici.
  • Il tuo ambiente di hosting è isolato, quindi è probabile che altri siti non influenzino le tue prestazioni.
  • I rischi per la sicurezza sono ridotti (anche se non eliminati completamente).
  • Spesso puoi personalizzare il tuo server virtuale per soddisfare le esigenze specifiche del tuo sito web.
  • I piani VPS sono generalmente “scalabili”, il che significa che è possibile aumentare o diminuire le risorse assegnate in base alle esigenze.

Contro dell’hosting VPS:

  • L’hosting VPS è quasi sempre più costoso dello shared hosting.
  • Avrai bisogno di più know-how tecnico se vuoi modificare il tuo server e gestirlo in modo efficace.

Come puoi vedere, l’hosting VPS ha molto da offrire ed è, in effetti, è un’opzione eccellente. Non resta che decidere se è la scelta giusta per il tuo sito in particolare.

L’hosting VPS è adatto a te?

A questo punto, potresti già avere un’idea sulle opportunità o meno di provare l’hosting VPS. Nel caso in cui fossi ancora indeciso, però, vediamo come prendere la decisione con la massima chiarezza.

Se uno o più dei seguenti casi si applicano a te, l’aggiornamento all’hosting VPS potrebbe essere una scelta intelligente:

  • Puoi permetterti di spendere un pò di più sul tuo web hosting ogni mese.
  • Il tuo sito utilizza più risorse di quante un piano di hosting condiviso di base possa gestire.
  • Stai vedendo un aumento del traffico (o ti aspetti un aumento nel prossimo futuro).
  • I tuoi livelli di traffico sono imprevedibili e hai bisogno di un’opzione per ridimensionare periodicamente l’hosting.
  • Vuoi apportare modifiche al modo in cui è configurato il tuo server di hosting o vuoi solo imparare a gestire il tuo server.

Dopo aver deciso di provare l’hosting VPS, quali sono le prospettive?

La prima cosa che potresti fare è vedere se il tuo attuale provider di hosting offre piani VPS. È più facile aggiornare piuttosto che cambiare fornitore . Contatta semplicemente il team di supporto del tuo host che sarà sicuramente in grado di aiutarti.

Se questa per qualche motivo non è un’opzione, il nostro consiglio è di cercare un fornitore che abbia una solida reputazione, che sia informato su WordPress e che offra scalabilità nei suoi piani.

Conclusione

Il tipo di hosting scelto per il tuo sito web avrà un effetto significativo sulle sue prestazioni e sul potenziale di crescita. Per questo motivo, ti consigliamo di informarti sulle diverse opzioni disponibili. Sebbene l’hosting VPS non sia adatto a tutti i siti, è sicuramente una valida opzione per molti utenti di WordPress.

Per ricapitolare, ecco le principali differenze tra VPS e hosting condiviso:

  • Hosting condiviso: con questo tipo di piano, ricevi spazio allocato su un server fisico condiviso tra diversi utenti. È un’opzione discreta di livello base ed è sufficiente per siti più piccoli e poco trafficati.
  • VPS hosting: questi piani sono più costosi, ma offrono molta più flessibilità e controllo. Sarai meno influenzato dai siti di altre persone, potrai apportare modifiche alla configurazione del tuo server e il tuo sito avrà più spazio per crescere.