Google è ovunque. La maggior parte di noi utilizza il motore di ricerca ogni giorno, più volte . Se sei un webmaster, probabilmente fai affidamento anche su almeno uno degli strumenti avanzati della piattaforma, come Google Analytics o Search Console . Tenere traccia dei dati su così tanti servizi diversi può tuttavia risultare complicato, ed è qui che entra in gioco Google Site Kit .

Con il plugin ufficiale Google Site Kit per WordPress, puoi estrarre i dati da tutti i servizi che utilizzi all’interno della famiglia di Google. In questo articolo, ti mostreremo come funziona il plugin e vedremo quando ha senso usarlo.

Iniziamo subito!

Introduzione a Google Site Kit

Il plug-in Google Site Kit per WordPress

Google Site Kit è un pratico plugin che ti consente di configurare account con più servizi webmaster di Google e accedere ai loro dati, il tutto senza uscire da WordPress. Le piattaforme a cui puoi accedere utilizzando Site Kit comprendono :

  1. Search Console . Con Search Console, puoi monitorare il traffico del tuo sito, le sue prestazioni e lo stato dell’indicizzazione.
  2. Analytics . Il famoso strumento di analisi web di Google ti fornisce enormi quantità di dati sui visitatori del tuo sito, il che è prezioso per il marketing e l’ottimizzazione.
  3. AdSense . Se desideri monetizzare il tuo sito web utilizzando gli annunci, AdSense è una delle piattaforme più popolari che puoi utilizzare per inserire annunci .
  4. Page Speed ​​Insights . Questo strumento ti consente di testare le prestazioni del tuo sito web . Restituisce un punteggio complessivo, oltre a una vasta gamma di suggerimenti su come migliorare le esperienze desktop e mobile.
  5. Tag Manager . Questo servizio ti consente di aggiungere pixel di tracciamento e snippet al tuo sito web senza modificare manualmente il codice.
  6. Optimize . Con Optimize, puoi eseguire test A / B approfonditi per il tuo sito web. Si integra con Google Analytics per offrirti maggiori informazioni sui risultati.

È importante capire che Site Kit non è un sostituto per nessuno dei servizi sopra elencati. Piuttosto, semplifica il processo di integrazione con WordPress. Ad esempio, se non hai già aggiunto manualmente Google Analytics al tuo sito , Site Kit può aiutarti ad aggiungere il codice di monitoraggio.

Una volta integrati i tuoi servizi, Site Kit ti consente anche di accedere alle metriche chiave dalla dashboard di WordPress. Con Google Analytics , ad esempio, puoi visualizzare il traffico, le impressioni, i clic e gli obiettivi complessivi.

Non è necessario un plugin per aiutarti a connettere nessuno di questi servizi con il tuo sito web WordPress, ma Site Kit rende il processo molto più semplice. Tutto ciò che devi fare nella maggior parte dei casi è fare clic su alcuni pulsanti per fornire alcune autorizzazioni.

Caratteristiche principali:

  • Accedi ai rapporti dai principali servizi di Google senza uscire dal tuo sito web
  • Imposta nuovi account per ogni servizio direttamente nel tuo sito
  • Scegli quali servizi impostare e monitorare

Prezzo: Site Kit è gratuito al 100%, anche se alcuni dei servizi che integra hanno opzioni a pagamento.

Guida all’utilizzo del plugin Google Site Kit per WordPress (in 2 passaggi)

Iniziare con Google Site Kit è straordinariamente semplice. Non è necessario impostare account per nessuno dei servizi supportati dato che è possibile farlo utilizzando il plugin. Cominciamo !

Passaggio 1: configura il plugin e connettiti a Google

Per iniziare, vai alla dashboard di WordPress per installare e attivare il plugin ufficiale Site Kit di Google . Una volta attivato il plugin, verrà visualizzato un messaggio di benvenuto. Fai clic sul pulsante Start Setup per continuare:

Impostazione del plugin Google site kit per WordPress sul sito web

La prima cosa che devi fare è verificare la proprietà del tuo sito web, eseguendo l’accesso con Google e configurando ilcollegamento alla Search Console :

Impostazione dell'accesso di Google Site Kit

Se disponi di più di un account Google, il plugin ti chiederà quale vuoi utilizzare. Dovrai inoltre concedere le autorizzazioni del servizio per il tuo sito web:

Concessione delle autorizzazioni necessarie per il plugin WordPress Google Site Kit

Infine, il plugin collegherà il tuo sito web con Search Console, aggiungendolo al servizio nel processo.

Messaggio di successo dell'installazione del plugin Google Site Kit per WordPress

Questo processo comporta intrinsecamente la registrazione per uno strumento di Google. Quindi, vediamo come aggiungere servizi aggiuntivi al tuo sito web.

Passaggio 2: seleziona gli strumenti che desideri utilizzare

Dopo aver completato la configurazione iniziale, Site Kit mostrerà un elenco di servizi aggiuntivi che è possibile connetteei al sito web. Il processo funziona allo stesso modo per ogni servizio. 

Selezioniamo, ad esempio l’opzione Analytics .

Dopo aver fatto clic su Connetti servizio , Google chiederà conferma di quale account desideri utilizzare. Dovrai concedere a quel servizio l’accesso al tuo sito web, proprio come nel primo passaggio.

A questo punto, puoi rivedere le autorizzazioni che hai impostato e fare clic su Consenti :

Controllo delle autorizzazioni di Analytics

Successivamente è possibile rivedere le impostazioni di connessione e configurare una nuova proprietà e un nuovo profilo. Dopodichè, ti consigliamo di selezionare Configura Analytics :

Configurazione del tuo profilo Analytics

Il plugin raccoglierà automaticamente le informazioni di cui ha bisogno, senza che tu debba fare altro.

A questo punto, hai impostato Google Analytics per il tuo sito web senza dover uscire dalla dashboard:

Il messaggio di successo che vedrai dopo aver collegato Analytics

Successivamente, è possibile ripetere il processo per tutti gli altri servizi a cui desideri connetterti. Al termine, puoi accedere alla panoramica o alla dashboard di Google Site Kit, che tratteremo nella sezione successiva.

Comprensione della panoramica di Google Site Kit e dei singoli rapporti

Dopo aver impostato il plugin e averlo collegato ai servizi che desideri utilizzare, puoi accedere ai tuoi dati dalla nuova scheda Site Kit del sito nella sezione Site Overview :

La scheda Google Site Kit

Dato che hai appena impostato tutto, potresti dover aspettare un po’ prima che i servizi raccolgano dati sufficienti per visualizzare i rapporti. Una volta che ciò accade, la prima cosa che vedrai in questa pagina è un rapporto di analytics:

Un esempio di rapporto di Analytics

Anche i dati raccolti da Search Console dovrebbero apparire nella panoramica:

Un rapporto di Search Console

Se scorri fino alla fine della panoramica di Google Site Kit, avrai accesso anche alle informazioni sul rendimento della pagina:

Un rapporto di PageSpeed ​​Insights

Google Site Kit imposta anche singole schede per ogni servizio connesso al tuo sito web. Facendo clic su ciascuno di essi verranno mostrati rapporti più approfonditi per quel particolare servizio. Ad esempio, se passi alla scheda Analytics , puoi controllare i contenuti più apprezzati dell’ultimo mese:

Un rapporto di PageSpeed ​​Insights

In qualsiasi momento, puoi connettere nuovi servizi a WordPress accedendo alla schermata Site Kit> Setup :

Connessione di servizi aggiuntivi tramite Site Kit

È praticamente tutto: una volta collegati i servizi desiderati, avrai sempre accesso alle informazioni cruciali direttamente nella tua dashboard. Quindi sarai pronto per iniziare a utilizzare queste metriche per migliorare il tuo sito web.

Conclusione

Se stai cercando di integrare i servizi per i webmaster con il tuo sito web, Google Site Kit per WordPress semplifica notevolmente il processo. Durante la nostra recensione, siamo riusciti a collegare tutti gli strumenti che volevamo in pochi minuti usando semplici procedure guidate.

Nel complesso, Site Kit può essere una preziosa aggiunta alla tua gamma di plugin WordPress , soprattutto se utilizzi più servizi. Detto questo, non sostituisce la necessità di visitare di volta in volta il sito web effettivo per ciascun servizio. Ad esempio, mentre puoi dare un’occhiata alle tue metriche più importanti di Google Analytics dalla dashboard di WordPress, dovrai comunque utilizzare la dashboard di Google Analytics per accedere a tutte le informazioni.

Google offre una fantastica suite di strumenti e servizi per i webmaster. Search Console , Google Analytics e PageSpeed ​​Insights sono alcuni dei migliori servizi che puoi utilizzare per ottenere approfondimenti sul tuo sito web. Tuttavia, più strumenti usi, più difficile sarà tenere traccia dei dati.

Utilizzando Google Site Kit , puoi integrare il tuo sito web WordPress con tutti i tuoi strumenti Google preferiti in soli due passaggi:

  1. Imposta il plugin e connettiti a Google.
  2. Seleziona gli strumenti che desideri utilizzare.

Buon lavoro.