Come aggiungere custom fields in WordPress

Pubblicato in data 3 Agosto 2019 Categoria Consigli WordPress

custom fields wordpress
Quando scrivi contenuti per il tuo sito WordPress, avrai probabilmente notato che alcuni dettagli di base vengono sempre visualizzati : nomi, date, titoli degli autori e così via. Queste informazioni si chiamano metadati e WordPress di solito li crea automaticamente. Utilizzando i tuoi custom fields su WordPress puoi modificare i metadati dei tuoi post e delle pagine per visualizzare ciò che desideri. Lo strumento custom fields è generalmente nascosto su WordPress per impostazione predefinita, ma puoi facilmente abilitarlo e iniziare a usarlo. Esistono inoltre plugin che aiutano a perfezionare ulteriormente questa utile funzione.

In questo post, spiegheremo quali sono i custom fields e come implementarli in WordPress.

 

Che cos’è un custom field di WordPress?

I custom fields di WordPress (o campi personalizzati) consentono di aggiungere ulteriori informazioni ai tuoi post e alle tue pagine. Come accennato in precedenza, questi dettagli sono memorizzati come “metadati”. Per visualizzare quei metadati, puoi apportare alcune modifiche di base al tuo tema WordPress.

I post di WordPress includono già alcuni metadati di base, ma i custom fields offrono l’opportunità di aggiungerne altri. Puoi includere tutte le informazioni che ti piacciono, come le recensioni dei tuoi prodotti , ad esempio, o anche la musica che ascolti mentre scrivi un post.

 

Perché usare i campi personalizzati di WordPress?

I campi personalizzati di WordPress ti consentono un maggiore controllo sul tuo sito web ma questo non è il loro unico vantaggio.

L’uso dei campi personalizzati ti dà anche l’opportunità di essere più trasparente con i visitatori del tuo sito Questi campi consentono di aggiungere informazioni che altrimenti non verrebbero visualizzate. Alcuni di questi dettagli aiutano il tuo pubblico a relazionarsi con i tuoi contenuti a un livello più profondo.

Ad esempio, mostrare l’umore in cui ti trovavi quando scrivevi un post può aiutare i lettori a interpretarlo nel modo giusto. O come altro esempio, l’aggiunta di date a contenuti specifici chiarisce quando le informazioni all’interno potrebbero non essere più pertinenti.

I campi personalizzati avanzati sono utilizzati su molti siti Web WordPress, ma sono molto utili per i siti più grandi con molti contenuti. Ciò può includere blog multi-autore, portali di e-commerce e business e persino siti multilingue.

 

Come implementare i campi personalizzati di WordPress

Per aggiungere campi custom fields di WordPress ai tuoi contenuti, devi prima aprire la pagina o pubblicare i post che desideri utilizzare. Quindi, puoi semplicemente seguire i seguenti tre passaggi.

Step 1: abilitare i campi personalizzati

I campi personalizzati sono nascosti per impostazione predefinita sulla maggior parte dei siti WordPress. Per renderli visibili, seleziona la scheda Opzioni schermo nella parte superiore di qualsiasi pagina dell’editor di WordPress e scegli Custom fields:

aggiungi campi personalizzati wordpress

Si aprirà una nuova finestra di dialogo sotto l’editor di post o di pagina.

Step 2: creare un campo personalizzato

Nella nuova casella Custom Fields, fai clic su Inserisci nuovo per creare il tuo primo campo personalizzato:

crea campo personalizzato WordPress

Assegna al tuo campo personalizzato un nome semplice e descrittivo. Quindi, inserisci le informazioni che desideri visualizzare nella casella Valore. Nel nostro esempio, stiamo creando un campo personalizzato che mostrerà quale brano l’autore stava ascoltando mentre scriveva il post, quindi abbiamo inserito il titolo del brano in Valore.

Step 3: aggiungere il codice al file del tema

Al termine del passaggio precedente, seleziona Aggiungi campo personalizzato. Questo assegna le informazioni al tuo post come nuovi metadati, ma non le visualizzerà ancora sul tuo sito.

Per farlo, devi aggiungere un po ‘di codice al tuo tema WordPress. Vai su Aspetto> Editor e cerca il file single.php:

aggiungi codice campo personalizzato WordPress

Qui, puoi aggiungere il codice che vuoi, a seconda di come desideri visualizzare i metadati personalizzati. Assicurati di aggiungerlo prima della riga:

<?php endwhile; // end of the loop. ?>

Ad esempio, potremmo usare il seguente codice per visualizzare il titolo del brano che abbiamo inserito nell’ultimo passaggio:

Listening to: <?php echo get_post_meta($post->ID, 'song-title', true); ?>

Anche qui puoi usare praticamente qualsiasi codice, semplice o complesso. L’unico limite a ciò che puoi realizzare utilizzando i campi personalizzati di WordPress è la tua creatività.

 

I migliori plugin WordPress per custom fields

Il processo sopra funziona perfettamente per l’aggiunta di campi personalizzati al contenuto di WordPress ma puoi anche utilizzare i plugin per semplificare il processo ed espandere le tue opzioni. Diamo un’occhiata ad alcuni strumenti che possono aiutarti a ottenere il massimo dalla funzionalità dei custom fields.

 

1. Advanced Custom Fields

custom field WordPress plugins

Advanced Custom Fields vanta un design dell’interfaccia chiaro e intuitivo, che rende anche le sue funzionalità più complesse facili da usare. Ti consente di aggiungere campi personalizzati praticamente ovunque nel tuo sito, personalizzarli e visualizzarli come preferisci.

Questo plug-in offre inoltre oltre 30 tipi di campi personalizzati da utilizzare, inclusi campi di posta elettronica, testo, numeri, immagini e password. Se ti piace, c’è anche una versione Pro con ancora più funzionalità.

 

2. Pods

pods plugins for custom fields wordpress

Pods è un altro plugin che espande notevolmente quello che puoi fare con i tuoi campi personalizzati di WordPress. Fornisce un’interfaccia pulita che consente di gestire i campi e personalizzarli completamente. Inoltre, offre una varietà di opzioni per la visualizzazione dei custom fields.

Questo pratico plug-in include più di una semplice funzionalità di campi personalizzati, e ti dà la possibilità di gestire i custom post type , categorie, tag personalizzate e molto altro. Se stai cercando uno strumento che possa aiutarti ad avere un controllo maggiore sui tuoi contenuti WordPress, questo fà sicuramente al caso tuo.

 

3. Custom Fields suite plugin

custom fields suite wordpress plugins

I due plugin di campi personalizzati precedenti sono ricchi di funzionalità, il che può essere utile per gli utenti esperti. Ma cosa succede se si desidera qualcosa di un po ‘più semplice e più diretto? È qui che entra in scena Custom Field Suite.

Questo plugin fornisce le funzionalità necessarie per gestire i campi personalizzati in modo più completo, senza ulteriori fronzoli. Include 14 tipi di campi, ad esempio testo, data, termine e campi utente. È anche molto leggero, quindi dovrebbe avere un impatto minimo o nullo sulle prestazioni del tuo sito.

 

Supporto e assistenza WordPress

Se hai appena iniziato con i custom fieldd di WordPress, potresti aver bisogno di aiuto con gli aspetti tecnici. Se hai bisogno di supporto e assistenza WordPress puoi contattare il nostro team, saremo lieti di trovare le giuste soluzioni per far funzionare il tuo sito WordPress in maniera impeccabile ed efficiente.