Negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000, Microsoft Office era l’unico sovrano nel settore della tecnologia aziendale. Quindi, Google è arrivato con i suoi documenti e fogli, rendendosi una valida alternativa per la maggior parte delle aziende. Da allora, entrambe le piattaforme hanno rinominato ed elevato i loro programmi in termini di app e usabilità. Tuttavia, questo rende solo più difficile scegliere tra G Suite e Office 365.

Scegliere la piattaforma giusta per gestire il tuo team e aumentare la produttività dipenderà dalle tue preferenze di lavoro. Sia G Suite che Office 365 offrono eccellenti strumenti basati su cloud e app offline. Tuttavia, la loro funzionalità potrebbe essere limitata in alcuni casi, quindi è fondamentale stabilire prima le tue esigenze.

In questo articolo, confronteremo G Suite e Office 365 per aiutarti a decidere quale è meglio per il tuo uso aziendale o personale.

Partiamo!

Funzionalità: cosa ottieni con G Suite rispetto a Office 365

G Suite e Office 365 sono dotati di funzionalità simili, come:

  • Opzioni di archiviazione su cloud e condivisione di file
  • Una selezione di app aziendali
  • Strumenti di collaborazione come chat o chiamate audio e video
  • Email aziendale , che puoi configurare con il tuo dominio personalizzato

Confrontiamoli in modo più dettagliato.

G Suite

GSuite vs Office 365: la home page di G Suite.

G Suite offre 30 GB di spazio di archiviazione cloud illimitato e potenti funzionalità di condivisione di file. Puoi collaborare ai documenti in tempo reale o, se preferisci, rendere i tuoi progetti disponibili offline .

Viene inoltre fornito con tutte le app Google che potresti già utilizzare, come:

  • Gmail
  • Documenti, Fogli e Presentazioni Google
  • Google Calendar

Puoi anche accedere a Google Sites, che semplifica la creazione di siti web per i team grazie alla funzionalità drag and drop e all’interfaccia intuitiva.

G Suite semplifica la collaborazione in team con Chat e Google Meet per la messaggistica e le videoconferenze. Hai anche solide opzioni di sicurezza in modo che le tue attività critiche per l’azienda siano al sicuro su tutte le app.

Grazie alla sua natura basata su cloud, G Suite è perfetto per i team remoti in quanto rende la cooperazione online un gioco da ragazzi. Gli utenti possono lavorare sui file contemporaneamente, lasciare commenti e dare suggerimenti. Inoltre, Calendar e Keep semplificano la creazione di attività e scadenze condivisibili.

Office 365

La home page di Office 365.

Office 365 viene fornito con un generoso spazio di archiviazione da 1 TB su tutti i piani, sebbene nessuno offra un’opzione illimitata. Hai anche 50 GB extra per una casella di posta per ogni utente.

Puoi gestire e condividere facilmente i tuoi file tramite OneDrive. Tuttavia, le app di Office 365 basate sul web non sono robuste come le loro controparti desktop. 

Avrai accesso ad app famose e ricche di funzionalità come:

  • Microsoft Word, Excel e PowerPoint
  • Outlook
  • One note
  • Publisher e Access (solo PC)

Office 365 include anche eccellenti strumenti di collaborazione come Microsoft Teams, che consentono agli utenti di passare dalla chat alla videoconferenza senza problemi. Puoi anche condividere file, modificarli in tempo reale e lasciare commenti e suggerimenti.

Ultimo ma non meno importante, Office 365 offre funzionalità di sicurezza avanzate. Il piano Business Premium include una sofisticata protezione da minacce e malware, controllo degli accessi, Windows Defender e altro ancora.

G Suite vs Office 365: facilità di utilizzo

Sia G Suite che Office 365 sono familiari alla maggior parte delle persone, il che li rende semplici da usare. La scelta dell’uno sull’altro dipenderà dalle tue preferenze personali e dal tuo flusso di lavoro.

Ad esempio, se sei già abituato a lavorare con Microsoft o preferisci lavorare con strumenti desktop, Office 365 potrebbe essere l’investimento migliore da fare. Le sue app si integrano perfettamente tra loro, soprattutto se hai intenzione di fare affidamento su Windows. Tuttavia, la loro natura ricca di funzionalità potrebbe richiedere un pò di tempo per i principianti.

D’altra parte, l’interfaccia di G Suite è estremamente intuitiva ed estremamente facile da navigare, anche per utenti che non la conoscono. Ci sono utili funzionalità dietro le quinte come il salvataggio automatico, che rendono una piattaforma ottima per i principianti. È inoltre progettato per la collaborazione basata su cloud, il che significa che sarà probabilmente più facile da usare se i membri del tuo team lavorano in remoto.

Personalizzazione

Entrambe le piattaforme ti consentono di creare indirizzi e-mail personalizzati per la tua azienda. Dovrai prima acquistare un dominio (o utilizzare uno esistente) e collegarlo tramite una procedura guidata di configurazione intuitiva.

G Suite viene fornito con Gmail for Business, il che significa che utilizzerai la stessa familiare interfaccia di Gmail (ma senza annunci). D’altra parte, Office 365 for Business include Outlook, il noto client desktop. Entrambe le app forniscono anche l’accesso a robuste opzioni di calendario e pianificazione.

G Suite vs Office 365: prezzi

G Suite parte da 5,20 € / utente / mese per il piano Basic, che ti offre 30 GB di spazio di archiviazione. I piani più costosi includono spazio di archiviazione illimitato o 1 TB se lo condividi con meno di cinque utenti. Il piano aziendale parte da 10,40 € / utente / mese

Microsoft 365 Business Basic costa 4.20 € / utente / mese con un impegno annuale. Tuttavia, questo piano offre solo app di Office basate sul web con funzionalità limitate. Inoltre non supporta la posta elettronica aziendale.

Per aggiungere il supporto per la posta elettronica aziendale e le versioni desktop delle app di Office, puoi scegliere il piano Business Standard per 10,50 € / utente / mese. Oppure, c’è anche una versione Premium per 16,90 € / utente / mese che aggiunge protezione dalle minacce informatiche e gestione dei dispositivi.

GSuite vs Office 365: qual è meglio per la tua azienda?

Sia G Suite che Microsoft 365 sono eccellenti suite aziendali che aumenteranno la produttività del tuo team. Ti consentono di lavorare in remoto e localmente, collaborare con altri e archiviare e gestire i tuoi file.

Tuttavia, potrebbero non essere adatti a tutti i tipi di attività. In particolare, le grandi aziende potrebbero trovarsi meglio con Office 365 grazie alla sua sicurezza avanzata e alle opzioni ricche di funzionalità adatte alle aziende più grandi. D’altra parte, potrebbe non essere l’ideale se operi completamente da remoto.

G Suite offre un’ampia gamma di app dotate di potenti funzionalità per rendere la collaborazione sui file in tempo reale un gioco da ragazzi. In particolare, le piccole imprese lo troveranno utile in quanto è semplice implementare e gestire gli account utente (oltre che un pò più conveniente).

Il tuo team probabilmente avrà già familiarità con strumenti popolari come Gmail e Google Docs, che è un vantaggio quando si caricano nuovi membri. Sfortunatamente, G Suite non ha una vasta gamma di app desktop. Tuttavia, questo non dovrebbe essere un ostacolo se i tuoi dipendenti sono indipendenti dalla posizione.

Conclusione

La scelta della giusta piattaforma collaborativa può aumentare in modo significativo la produttività del tuo team. Al giorno d’oggi, è fondamentale avere la capacità di lavorare in remoto, scambiare file e comunicare tramite app di chat e videoconferenza. Sia G Suite che Office 365 offrono queste opzioni, ma ci sono alcune differenze fondamentali.

Per ricapitolare, G Suite è il nostro preferito per le piccole imprese che operano prevalentemente online. Le sue capacità di modifica dei file in tempo reale sono imbattibili. Il design intuitivo e pulito sarà semplice per la maggior parte degli utenti. D’altra parte, le grandi aziende che sono abituate a lavorare con le app desktop Microsoft probabilmente si troverannno meglio con Office 365.

Buon lavoro.